Tagliando auto: quanto costa e cosa viene fatto

Tagliando auto: quanto costa e cosa viene fatto

Il tagliando auto è un costo che affligge tutti gli automobilisti, ma è una spesa essenziale a rendere la macchina più sicura e quindi è necessario sostenerla. Dal momento che sulle dinamiche di questo controllo c’è un po’ di confusione, veniamo subito al dunque spiegando che cos’è il tagliando auto, cosa viene fatto di preciso e, soprattutto, quanto costa.

Tagliando auto: cos’è

Il tagliando auto è un controllo periodico a cui tutte le macchine devono sottostare, atto a verificare l’usura di specifiche parti meccaniche. Serve a garantire la sicurezza su strada dell’autovettura e, per questo, deve essere svolto periodicamente.

A gestire le scadenze e gli intervalli in cui effettuare il controllo sono le stesse case produttrici e lo fanno in base al modello, alla tipologia di motore (se diesel o benzina, ad esempio), i lubrificanti usati e altri parametri. Per conoscere che intervalli sono stati impostati per la propria macchina si può controllare il libretto di manutenzione, che solitamente riporta queste indicazioni.

Gli intervalli, inoltre, oltre che temporanei possono essere anche chilometrici e, anche se non c’è una regola fissa, si può comunque affermare che ad esempio una macchina nuova abbia bisogno di un tagliando intorno ai 10.000 km.

Le case produttrici decidono i tempi, è vero, ma il controllo in sé può essere effettuato in qualsiasi officina, a patto che sia iscritta all’albo degli autoriparatori e che possegga sia la scheda di manutenzione della casa produttrice che la dotazione diagnostica del mezzo.

Tagliando auto: cosa viene fatto

Quando si parla di tagliando auto si intendono molteplici operazioni ed interventi, anche se, chiaramente, non è detto che ogni volta si sia costretti ad effettuarli tutti. Spesso, infatti, ne vengono attuati solo alcuni. Ad ogni modo, l’intervento completo solitamente comincia con un primo controllo visivo della vettura. In questo modo si verifica quali sono le parti usurate e quali no.

L’accertamento successivo, poi, è solitamente quello dei liquidi: si controllano i freni così come i tergicristalli e il liquido lavavetri, il radiatore, il liquido refrigerante e, chiaramente, anche l’olio motore. Dopodiché viene il momento di ispezionare (e in caso sostituire) i vari filtri, da quello dell’aria a quello dell’olio e dell’abitacolo stesso.

Si controllano quindi anche altri elementi come il climatizzatore, le sospensioni, gli ammortizzatori e la marmitta. Infine, si controllano gli pneumatici: la loro tenuta, pressione e profondità del battistrada.

Tagliando auto: quanto costa

Così come le date in cui deve essere effettuato il tagliando non sono definite a priori, così è anche il costo finale che si andrà a pagare. Come già accennato l’ammontare varia in base a svariati fattori come la marca della macchina, il modello, la tipologia e quantità di interventi che si sono ritenuti necessari. Grazie a stime e statistiche, ad ogni modo, possiamo comunque affermare che il costo medio per il tagliando auto oscilla tra i 100€ e 300€ e che, solitamente, comprende la sostituzione di tutti e 4 i filtri e dell’olio motore.

 

Speriamo che le informazioni appena esposte possano esservi utili ma ricordiamo, ad ogni modo, che rappresentano solo una panoramica di ciò che serve sapere sul tagliando auto. Per ottenere informazioni più esaustive e veder chiarito ogni vostro dubbio vi consigliamo di rivolgervi direttamente alla casa produttrice del mezzo oppure alla vostra autofficina di fiducia.

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×