Social: Facebook
Area riservata
Sicurezza rinnovo patente scaduta

Succede sempre così. Parli del più e del meno a cena con gli amici, commenti il nuovo suv che ha comprato la tua vicina di casa e poi improvvisamente ti assale un dubbio: “ma io quando devo rinnovare la patente?”. Con un po’ di ansia, vai alla ricerca del documento e alla fine l’incubo diventa realtà: la tua patente è scaduta!

“Cosa faccio, quanto costa e in quanto tempo posso fare tutto?”. Vediamo come rispondere a tutte queste domande.

Patente scaduta: due consigli

Primo consiglio: per evitare di ritrovarti nella stessa situazione, e quindi di girare con la patente scaduta, registrati al Portale dell’Automobilista, c’è un servizio online che ti avvisa per tempo sul prossimo rinnovo della patente che dovrai fare.

Secondo consiglio: la patente di guida “in regola” è un obbligo di legge, di conseguenza non ti è consentito utilizzare qualsiasi tipo di veicolo a motore (ciclomotori, motocicli, tricicli, quadricicli e autoveicoli). Malgrado non costituisca reato, la guida con la patente scaduta è una violazione delle norme del Codice della Strada, che può costarti una sanzione pecuniaria che va da un minimo di 160 euro a un massimo di 644 euro.

Rinnovo: cosa fare

Se la patente è scaduta da meno di tre anni ci si può rivolgere indifferentemente

– a una qualsiasi autoscuola con servizio agenzia di pratiche auto autorizzata al rinnovo patenti

– a una delegazione territoriale ACI

– alla Motorizzazione Civile

– alla ASL di competenza per l’ottenimento del certificato di rilascio patente 

Il documento può essere rilasciato dai medici dipendenti delle ASL, da un medico nei ruoli del Ministero della Salute, dai medici del ruolo sanitario della Polizia di Stato o dei Vigili del Fuoco, dal medico militare in servizio permanente effettivo, un ispettore medico delle Ferrovie dello Stato o del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

In occasione della visita medica è necessario presentare: 

  • il documento di identità
  • il codice fiscale
  • due fotografie formato tessera
  • la ricevuta di versamento diritti sanitari (gli importi possono variare in base alle tariffe applicate dalle ASL regionali)
  • la ricevuta di avvenuto versamento (10,20 euro) indirizzato al Dipartimento Trasporti Terrestri sul c/c postale n. 9001 indicando, come causale, “Versamento rinnovo patente codice 002”

Rinnovo della patente: costi

Se per il rinnovo della patente scaduta hai intenzione di rivolgerti di persona agli uffici competenti ASL e Motorizzazione, pagherai soltanto 16 euro per la marca da bollo, più 10 euro per i diritti di motorizzazione e circa 6,80 per l’invio del documento tramite posta assicurata (quest’ultimo pagamento va effettuato al momento della consegna o del ritiro in Posta).

Diverso è il discorso se decidi di affidarti a una scuola guida o all’ACI: naturalmente pagherai di più ma avrai il vantaggio di affidare a loro l’intera pratica, risparmiando così molto tempo.

Leggi anche Manutenzione auto: i controlli periodici

Condividi: