10 consigli da seguire prima di comprare un’auto usata

auto-usata

A volte, comprare un’auto nuova non è una scelta possibile. Si accumulano varie spese, il bilancio familiare non torna più e continuiamo a rimandare pensando a cosa si potrebbe fare risparmiando quei soldi. Rimane però il fatto che l’auto serve, soprattutto se si lavora lontano. Una buona soluzione per soddisfare a pieno queste molteplici necessità è quella di comprare un’auto usata. Grazie al successo di questi anni di vari portali web dedicati a questo argomento, in pochi click possiamo avere tutte le informazioni dettagliate sulle auto e confrontarle fra di loro. Attenzione però. Purtroppo la truffa è sempre dietro l’angolo.

Negli ultimi anni ci sono stati tantissime segnalazioni di annunci ingannevoli o comunque non sicuri. Per questo motivo, abbiamo pensato di stilare una piccola guida per acquistare un’auto usata, continuando a fare sogni tranquilli.

10 consigli da seguire prima di comprare un’auto usata

1. Controlla il chilometraggio

Uno dei primi rischi legati all’acquisto di un’auto usata è quello di incorrere in un contachilometri manomesso. La maggior parte delle auto sono progettate per percorrere circa 350 mila chilometri e possono arrivare fino a 18 anni di vita. Quindi fai verificare dal tuo meccanico l’effettivo chilometraggio percorso in precedenza.

2. Pubblico o privato?

Entrambi hanno vantaggi e svantaggi. Acquistandola da un privato il prezzo sarà sicuramente più economico rispetto a quella della concessionaria. Però devi fare molta attenzione. Cerca di informarti sulle caratteristiche tecniche e sulla storia del veicolo. Se decidi di rivolgerti a un professionista del settore, sicuramente ti sentirai più rassicurato. Secondo le norme del Codice del Consumo, il concessionario ha il dovere di applicare la Garanzia legale di conformità “irrinunciabile e non limitabile” della durata minima di 12 mesi e che coprirà i possibili difetti dell’auto usata.

3. Diffida dagli Annunci/Truffa

L’accesso alla rete ci aiuta ad avere sempre più informazioni in base alle nostre ricerche, a trovare il prezzo più conveniente e, a volte, a cadere nelle trappole. Non farti abbindolare dagli sconti shock. Fai attenzione alle richieste di pagamenti anticipati senza garanzie e alla comunicazione dei tuoi dati personali. Potresti rischiare di avere cattive sorprese.

4. Verifica i documenti

Prima dell’acquisto è indispensabile controllare che numero di targa, numero di telaio e numero del motore siano gli stessi di quelli riportati sul libretto.

5. Scopri la storia del veicolo

È possibile consultare il PRA, Pubblico Registro Automobilistico, per avere una visione completa del ciclo di vita dell’auto. Ti aiuterà a capire quali siano stati gli effettivi cambiamenti.

6. Passa dal tuo meccanico di fiducia

Prima del sì ufficiale controlla, con l’aiuto del tuo meccanico di fiducia, il veicolo che hai scelto. In particolare, se la carrozzeria presenta graffi, ammaccature o abrasioni, e se il telaio, la vernice, il vano motore, i vetri, il volante, tappetini, sedili e cruscotto risultano in buone condizioni. E infine prova il funzionamento delle luci.

7. Fai un giro di prova

Dopo l’ok da parte del tuo meccanico, sta a te la decisione finale. Fai un giro sull’auto per valutare rumori, franate, sospensioni e fluidità del cambio. Così avrai una visione ancora più chiara di cosa stai andando ad acquistare.

8. Non avere fretta

Valuta con calma tutti gli aspetti e non avere voglia di concludere quello che potrebbe sembrare un ottimo affare, ma che potrebbe svelarsi un buco nell’acqua.

9. Cosa fare per restituire in caso di difetti gravi?

Se è stata acquistata da un concessionario, come abbiamo detto in precedenza, il compratore ha diritto alla Garanzia legale di conformità, con l’eventuale ripristino delle condizioni di regolarità del veicolo rispetto alla consegna. Se invece il danno è troppo grave, si va incontro alla risoluzione del contratto. L’acquirente restituisce la macchina e il venditore i soldi, meno il valore pari alla percorrenza fatta. Lo stesso vale anche per l’acquisto da un commerciante con una garanzia della durata di due anni e che può essere limitata a un anno se scritto nel contratto. Se invece il venditore è un privato, secondo il Codice Civile, spetta all’acquirente verificare se il veicolo presenta anomalie e dimostrare che l’auto è difettata.

10. Ricordati di aggiornare la carta di circolazione 

E l’iscrizione del cambio di proprietà al PRA entro 60 giorni dalla compravendita. La registrazione del cambio è a carico dell’acquirente.

 

Potrebbe interessarti anche: Guida completa alla Revisione Auto

 

A volte, comprare un’auto nuova non è una scelta possibile.

Si accumulano varie spese, il bilancio familiare non torna più e continuiamo a rimandare pensando a cosa si potrebbe fare risparmiando quei soldi. Rimane però il fatto che l’auto serve, soprattutto se si lavora lontano. Una buona soluzione per soddisfare a pieno queste molteplici necessità è quella di comprare un’auto usata. Grazie al successo di questi anni di vari portali web dedicati a questo argomento, in pochi click possiamo avere tutte le informazioni dettagliate sulle auto e confrontarle fra di loro. Attenzione però. Purtroppo la truffa è sempre dietro l’angolo.

Negli ultimi anni ci sono stati tantissime segnalazioni di annunci ingannevoli o comunque non sicuri. Per questo motivo, abbiamo pensato di stilare una piccola guida per acquistare un’auto usata, continuando a fare sogni tranquilli.

10 consigli da seguire prima di comprare un’auto usata

1. Controlla il chilometraggio

Uno dei primi rischi legati all’acquisto di un’auto usata è quello di incorrere in un contachilometri manomesso. La maggior parte delle auto sono progettate per percorrere circa 350 mila chilometri e possono arrivare fino a 18 anni di vita. Quindi fai verificare dal tuo meccanico l’effettivo chilometraggio percorso in precedenza.

2. Pubblico o privato?

Entrambi hanno vantaggi e svantaggi. Acquistandola da un privato il prezzo sarà sicuramente più economico rispetto a quella della concessionaria. Però devi fare molta attenzione. Cerca di informarti sulle caratteristiche tecniche e sulla storia del veicolo. Se decidi di rivolgerti a un professionista del settore, sicuramente ti sentirai più rassicurato. Secondo le norme del Codice del Consumo, il concessionario ha il dovere di applicare la Garanzia legale di conformità “irrinunciabile e non limitabile” della durata minima di 12 mesi e che coprirà i possibili difetti dell’auto usata.

3. Diffida dagli Annunci/Truffa

L’accesso alla rete ci aiuta ad avere sempre più informazioni in base alle nostre ricerche, a trovare il prezzo più conveniente e, a volte, a cadere nelle trappole. Non farti abbindolare dagli sconti shock. Fai attenzione alle richieste di pagamenti anticipati senza garanzie e alla comunicazione dei tuoi dati personali. Potresti rischiare di avere cattive sorprese.

4. Verifica i documenti

Prima dell’acquisto è indispensabile controllare che numero di targa, numero di telaio e numero del motore siano gli stessi di quelli riportati sul libretto.

5. Scopri la storia del veicolo

È possibile consultare il PRA, Pubblico Registro Automobilistico, per avere una visione completa del ciclo di vita dell’auto. Ti aiuterà a capire quali siano stati gli effettivi cambiamenti.

6. Passa dal tuo meccanico di fiducia

Prima del sì ufficiale controlla, con l’aiuto del tuo meccanico di fiducia, il veicolo che hai scelto. In particolare, se la carrozzeria presenta graffi, ammaccature o abrasioni, e se il telaio, la vernice, il vano motore, i vetri, il volante, tappetini, sedili e cruscotto risultano in buone condizioni. E infine prova il funzionamento delle luci.

7. Fai un giro di prova

Dopo l’ok da parte del tuo meccanico, sta a te la decisione finale. Fai un giro sull’auto per valutare rumori, franate, sospensioni e fluidità del cambio. Così avrai una visione ancora più chiara di cosa stai andando ad acquistare.

8. Non avere fretta

Valuta con calma tutti gli aspetti e non avere voglia di concludere quello che potrebbe sembrare un ottimo affare, ma che potrebbe svelarsi un buco nell’acqua.

9. Cosa fare per restituire in caso di difetti gravi?

Se è stata acquistata da un concessionario, come abbiamo detto in precedenza, il compratore ha diritto alla Garanzia legale di conformità, con l’eventuale ripristino delle condizioni di regolarità del veicolo rispetto alla consegna. Se invece il danno è troppo grave, si va incontro alla risoluzione del contratto. L’acquirente restituisce la macchina e il venditore i soldi, meno il valore pari alla percorrenza fatta. Lo stesso vale anche per l’acquisto da un commerciante con una garanzia della durata di due anni e che può essere limitata a un anno se scritto nel contratto. Se invece il venditore è un privato, secondo il Codice Civile, spetta all’acquirente verificare se il veicolo presenta anomalie e dimostrare che l’auto è difettata.

10. Ricordati di aggiornare la carta di circolazione 

E l’iscrizione del cambio di proprietà al PRA entro 60 giorni dalla compravendita. La registrazione del cambio è a carico dell’acquirente.

 

Potrebbe interessarti anche: Guida completa alla Revisione Auto

 

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×