Vespa Piaggio. Una passione che dura da 75 anni

Vespa Piaggio. Una passione che dura da 75 anni

Nel 2021 Vespa Piaggio ha compiuto i suoi 75 anni e continua a essere un’icona, di generazione in generazione. Ripercorriamo alcune tappe di questa storia.

Corre l’anno 1946: siamo nell’immediato dopoguerra in un periodo in cui l’Italia, con tutte le sue forze, inizia il suo processo di ricostruzione. La famiglia Piaggio, in particolar modo i figli di Rinaldo Piaggio, Enrico e Armando, intraprendono il nuovo avvio della produzione industriale. Enrico, a cui spetta la ricostruzione dello stabilimento di Pontendera, decide di puntare sulla mobilità individuale. Proprio a Pontedera nasce il primo prototipo di scooter Piaggio (MP6) progettato dall’Ingegner Corradino D’Ascanio (1891-1981).

Vespa Piaggio: un nome, un mito

Il nome di questo nuovo mezzo a firma Piaggio? una combinazione di intuizione e spontaneità. È proprio Enrico che esclama, ascoltando il rumore del motore a 98cc durante un collaudo: “Pare una vespa!”
Il 23 aprile 1946 la Piaggio & C. S.p.A. deposita il brevetto e avvia la produzione in serie di 2.000 esemplari della prima Vespa 98 cc.. Il riscontro possiamo immaginarlo. Nel 1963 nasce anche la Vespa Piaggio 50 per rispondere con una soluzione all’introduzione della targa obbligatoria per cilindrate superiori a 50 cc.
Dal 1946 a oggi sono oltre 19 milioni gli esemplari prodotti. Un successo planetario made in Italy

La creatività è Vespa

La Vespa, anche grazie a scelte comunicative azzeccate, è stata capace di affascinare le generazioni che dal 1946 si sono susseguite, evolvendosi, ma rimanendo sempre sè stessa, un’icona che continua a dominare l’immaginario collettivo e che solletica da sempre la fantasia dei creativi di tutto il mondo. Vespa è riuscita anche a raccontarsi in un modo straordinario: sono proprio di Vespa alcune delle campagne più famose, che hanno fatto la storia della pubblicità italiana, esempi straordinari di sintesi e impatto comunicativo, capaci anche di influire sul linguaggio delle nuove generazioni. Nel percorso di Vespa, nulla è mai lasciato al caso.

Un successo trasversale, dunque.
Ma come mai? perchè Vespa rappresenta perfettamente il simbolo di libertà, la gioia di vivere, la spensieratezza, ma anche il gusto italiano.

Vuoi conoscere tutta la storia?
Leggila qui

Nel 2021 Vespa Piaggio ha compiuto i suoi 75 anni e continua a essere un’icona, di generazione in generazione.

Ripercorriamo alcune tappe di questa storia.

Corre l’anno 1946: siamo nell’immediato dopoguerra in un periodo in cui l’Italia, con tutte le sue forze, inizia il suo processo di ricostruzione. La famiglia Piaggio, in particolar modo i figli di Rinaldo Piaggio, Enrico e Armando, intraprendono il nuovo avvio della produzione industriale. Enrico, a cui spetta la ricostruzione dello stabilimento di Pontendera, decide di puntare sulla mobilità individuale. Proprio a Pontedera nasce il primo prototipo di scooter Piaggio (MP6) progettato dall’Ingegner Corradino D’Ascanio (1891-1981).

Vespa Piaggio: un nome, un mito

Il nome di questo nuovo mezzo a firma Piaggio? una combinazione di intuizione e spontaneità. È proprio Enrico che esclama, ascoltando il rumore del motore a 98cc durante un collaudo: “Pare una vespa!”
Il 23 aprile 1946 la Piaggio & C. S.p.A. deposita il brevetto e avvia la produzione in serie di 2.000 esemplari della prima Vespa 98 cc.. Il riscontro possiamo immaginarlo. Nel 1963 nasce anche la Vespa Piaggio 50 per rispondere con una soluzione all’introduzione della targa obbligatoria per cilindrate superiori a 50 cc.
Dal 1946 a oggi sono oltre 19 milioni gli esemplari prodotti. Un successo planetario made in Italy

La creatività è Vespa

La Vespa, anche grazie a scelte comunicative azzeccate, è stata capace di affascinare le generazioni che dal 1946 si sono susseguite, evolvendosi, ma rimanendo sempre sè stessa, un’icona che continua a dominare l’immaginario collettivo e che solletica da sempre la fantasia dei creativi di tutto il mondo. Vespa è riuscita anche a raccontarsi in un modo straordinario: sono proprio di Vespa alcune delle campagne più famose, che hanno fatto la storia della pubblicità italiana, esempi straordinari di sintesi e impatto comunicativo, capaci anche di influire sul linguaggio delle nuove generazioni. Nel percorso di Vespa, nulla è mai lasciato al caso.

Un successo trasversale, dunque.
Ma come mai? perchè Vespa rappresenta perfettamente il simbolo di libertà, la gioia di vivere, la spensieratezza, ma anche il gusto italiano.

Vuoi conoscere tutta la storia?
Leggila qui

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×