Quanto vale un’auto usata

AQUILA_FOTO_HOW TO_08

A chiunque sarà passato per la mente, almeno una volta nella vita, di comprare un’auto usata oppure di vendere la propria ma, almeno la maggior parte delle persone, spesso desiste, perché capire quanto vale davvero un’auto usata può essere tutt’altro che semplice come cosa. Quando una macchina è usata, infatti, il suo valore può variare in base a tutta una serie di parametri, per cui va da sé come riuscire ad individuare il valore effettivo della stessa risulti quasi impossibile. Per questo, anche nei vari mercati dell’usato, non ci sono due macchine usate che abbiamo lo stesso valore, nemmeno se sono lo stesso modello della stessa marca dello stesso anno.

Come fare, quindi, per calcolare il valore effettivo di un’auto usata? Semplice, basta conoscere i parametri di valutazione e poi, con criterio, scegliere la modalità a noi più adatta per effettuare il calcolo.

Valutazione auto usata: come avviene

Prima di tutto è necessario capire come avviene, in generale, la valutazione di una macchina usata. Cercando di rendere la cosa il più semplice possibile, possiamo dire che il valore di un’auto usata viene calcolato in base ad una serie di criteri specifici e poi confrontato con quello di macchine simili sul mercato, sia presenti che passate. Quello che si ottiene, però, è bene precisarlo, è un prezzo medio di offerta e non il prezzo garantito. Questo significa che non è comunque detto che si riesca a vendere o acquistare una macchina usata per quel dato valore.

Auto usata: i criteri di valutazione

A prescindere dalla modalità con cui verrà effettuato il calcolo della valutazione della vettura, come accennavamo, esiste una specifica lista di criteri che deve essere scrupolosamente seguita se l’obiettivo è quello di arrivare a calcolare un valore che sia il più vicino possibile a quello effettivo della macchina. Tali criteri, nello specifico, sono:

  • anno immatricolazione
  • motore e componenti
  • chilometri fatti
  • carrozzeria e pneumatici
  • tagliandi e revisioni
  • marca, modello e optional

Tutti i parametri citati, nessuno escluso, concorrono alla definizione del valore della macchina usata e vengono usati indistintamente per il suddetto calcolo. Anno di immatricolazione e chilometri, ad esempio, diminuiscono o aumentano il valore della vettura a seconda se sono pochi o molti. Un’auto immatricolata più recentemente avrà più valore di una macchina più vecchia, così come una macchina con pochi chilometri avrà più valore di una che ne ha percorsi, per dire, 300 mila. La stessa cosa vale per gli altri parametri, più sono stati maltrattati dal proprietario dell’automobile, più diminuirà il valore della stessa.

Auto usata: 2 modi per valutarla

Di modi per valutare l’auto usata, essenzialmente, ne esistono soltanto due. La scelta, in questo caso, può ricadere solo su chi affidarsi:

  • un meccanico esperto ed affidabile
  • i calcolatori online

Come già accennato, però, nulla cambia a seconda del metodo usato, i parametri per calcolare il valore di una macchina restano sempre gli stessi. Chiaramente, però, se da un lato per sentire più opinioni, dovremmo contattare più esperti, dall’altro, con l’aiuto di internet, almeno questa parte di spesa può essere eliminata dal bilancio. Esistono, infatti, non pochi strumenti che permettono sia di calcolare il valore della macchina (ovviamente sulla base dei criteri già citati) e altri che, invece, permettono di risalire alla gestione della stessa semplicemente partendo dal numero di targa o telaio. Con questo genere di strumenti si può sapere, ad esempio, se sono stati fatti tutti i tagliandi, se ci sono stati incidenti, o ancora a quanto ammontano i chilometri percorsi. Un modo rapido ed indolore per sapere tutto ciò che di importante c’è da sapere su un mezzo piuttosto che un altro.

Ecco quindi visti non soltanto i criteri ma anche le modalità principali attraverso cui può essere calcolato il valore di un’auto usata. Ad ogni modo, ricordiamo che, quella esposta, vuole solo essere una panoramica utile a comprendere un po’ meglio l’argomento, per qualunque altra informazione o richiesta di sorta puoi rivolgerti al tuo meccanico di fiducia. Siamo certi che non solo saprà rispondere a tutte le tue domande, ma sarà anche in grado di fornirti una stima veritiera del valore del vostro mezzo.

A chiunque sarà passato per la mente, almeno una volta nella vita, di comprare un’auto usata oppure di vendere la propria ma, almeno la maggior parte delle persone, spesso desiste, perché capire quanto vale davvero un’auto usata può essere tutt’altro che semplice come cosa.

Quando una macchina è usata, infatti, il suo valore può variare in base a tutta una serie di parametri, per cui va da sé come riuscire ad individuare il valore effettivo della stessa risulti quasi impossibile. Per questo, anche nei vari mercati dell’usato, non ci sono due macchine usate che abbiamo lo stesso valore, nemmeno se sono lo stesso modello della stessa marca dello stesso anno.

Come fare, quindi, per calcolare il valore effettivo di un’auto usata? Semplice, basta conoscere i parametri di valutazione e poi, con criterio, scegliere la modalità a noi più adatta per effettuare il calcolo.

Valutazione auto usata: come avviene

Prima di tutto è necessario capire come avviene, in generale, la valutazione di una macchina usata. Cercando di rendere la cosa il più semplice possibile, possiamo dire che il valore di un’auto usata viene calcolato in base ad una serie di criteri specifici e poi confrontato con quello di macchine simili sul mercato, sia presenti che passate. Quello che si ottiene, però, è bene precisarlo, è un prezzo medio di offerta e non il prezzo garantito. Questo significa che non è comunque detto che si riesca a vendere o acquistare una macchina usata per quel dato valore.

Auto usata: i criteri di valutazione

A prescindere dalla modalità con cui verrà effettuato il calcolo della valutazione della vettura, come accennavamo, esiste una specifica lista di criteri che deve essere scrupolosamente seguita se l’obiettivo è quello di arrivare a calcolare un valore che sia il più vicino possibile a quello effettivo della macchina. Tali criteri, nello specifico, sono:

  • anno immatricolazione
  • motore e componenti
  • chilometri fatti
  • carrozzeria e pneumatici
  • tagliandi e revisioni
  • marca, modello e optional

Tutti i parametri citati, nessuno escluso, concorrono alla definizione del valore della macchina usata e vengono usati indistintamente per il suddetto calcolo. Anno di immatricolazione e chilometri, ad esempio, diminuiscono o aumentano il valore della vettura a seconda se sono pochi o molti. Un’auto immatricolata più recentemente avrà più valore di una macchina più vecchia, così come una macchina con pochi chilometri avrà più valore di una che ne ha percorsi, per dire, 300 mila. La stessa cosa vale per gli altri parametri, più sono stati maltrattati dal proprietario dell’automobile, più diminuirà il valore della stessa.

Auto usata: 2 modi per valutarla

Di modi per valutare l’auto usata, essenzialmente, ne esistono soltanto due. La scelta, in questo caso, può ricadere solo su chi affidarsi:

  • un meccanico esperto ed affidabile
  • i calcolatori online

Come già accennato, però, nulla cambia a seconda del metodo usato, i parametri per calcolare il valore di una macchina restano sempre gli stessi. Chiaramente, però, se da un lato per sentire più opinioni, dovremmo contattare più esperti, dall’altro, con l’aiuto di internet, almeno questa parte di spesa può essere eliminata dal bilancio. Esistono, infatti, non pochi strumenti che permettono sia di calcolare il valore della macchina (ovviamente sulla base dei criteri già citati) e altri che, invece, permettono di risalire alla gestione della stessa semplicemente partendo dal numero di targa o telaio. Con questo genere di strumenti si può sapere, ad esempio, se sono stati fatti tutti i tagliandi, se ci sono stati incidenti, o ancora a quanto ammontano i chilometri percorsi. Un modo rapido ed indolore per sapere tutto ciò che di importante c’è da sapere su un mezzo piuttosto che un altro.

Ecco quindi visti non soltanto i criteri ma anche le modalità principali attraverso cui può essere calcolato il valore di un’auto usata. Ad ogni modo, ricordiamo che, quella esposta, vuole solo essere una panoramica utile a comprendere un po’ meglio l’argomento, per qualunque altra informazione o richiesta di sorta puoi rivolgerti al tuo meccanico di fiducia. Siamo certi che non solo saprà rispondere a tutte le tue domande, ma sarà anche in grado di fornirti una stima veritiera del valore del vostro mezzo.

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×