La Versilia e i suoi paesaggi: una guida da non perdere

la versilia, cosa vedere

Versilia: mare e cultura

La Versilia è un ampio territorio localizzato nella zona nord-occidentale della Toscana, in provincia di Lucca e comprendente i comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi, Seravezza, Stazzema, Camaiore, Viareggio e Massarosa.

Il suo litorale ha una forte connotazione turistica grazie alla presenza di lunghe spiagge sabbiose, perfettamente attrezzate anche con stabilimenti balneari di lusso. Inoltre, si caratterizza per una vivace attività mondana e culturale. In particolare, Pietrasanta è diventata un punto di riferimento per artisti e letterati che si incontrano soprattutto in estate per organizzare festival e conferenze di alto livello.

Compresa tra la catena delle Alpi Apuane, che si sviluppano parallelamente alla costa, e il litorale, l’intero paesaggio mostra un forte impatto ambientale per la biodiversità di flora e fauna.

Mentre l’alta Versilia comprende comuni meno conosciuti (Stazzema e Seravezza), la bassa Versilia è universalmente rinomata per le località di Viareggio, Lido di Camaiore, Forte dei Marmi e Marina di Pietrasanta.

I paesaggi della costa versiliese, che vengono influenzati dalle umide correnti atlantiche, si scontrano con le pendici montuose delle Alpi Apuane, che limitano la piovosità e l’umidità. Durante l’estate infatti la temperatura non è mai troppo alta, grazie anche all’elevata ventosità che mitiga il caldo afoso.

Le spiagge versiliesi sono rinomate in tutta Europa non soltanto per le distese di sabbia fine e dorata che si estendono per chilometri, ma anche per le ampie aree verdi dove un clima gradevolmente temperato consente di intervallare la vita balneare con rilassanti escursioni nell’entroterra.

A partire dagli anni Sessanta, questa regione è diventata meta di vacanzieri attratti dalla vita notturna soprattutto per la presenza della rinomata Capannina, dove ogni estate si esibiscono personalità musicali di tendenza.

Dal punto di vista etimologico, il nome “versilia” sembra derivare da un antico vocabolo tedesco (“wasser”) che significa “acqua”, in relazione non soltanto al mar Tirreno che la delimita sulla costa, ma anche ai numerosi fiumi da cui è attraversata.

I primi stanziamenti sul territorio risalgono al cliocene, quando alcune popolazioni si fermarono in questa zona vivendo sostanzialmente di pesca. Successivamente furono molte le invasioni da parte di popoli italiani ed europei, attratti dalla particolare fertilità del terreno e dalla fortunata posizione geografica inserita tra mare e montagne.

Dopo l’anno 1000 i romani si stanziarono stabilmente nella zona fondando le principali città come Pietrasanta, Forte dei Marmi e Seravezza.

I principali centri versiliesi

Forte dei Marmi

La storia narra che il Forte venne costruito dove terminava la strada progettata da Michelangelo, su cui avveniva il trasporto del marmo dalle cave situate sulle Alpi Apuane verso il mare. Nata pertanto come magazzino dei marmi, questa località si trasformò poi in un piccolo borgo di pescatori e naviganti, aumentando progressivamente la sua estensione, anche in seguito a interventi di bonifica sulle campagne adiacenti.

Soltanto alla fine del 1800, la nobiltà toscana scoprì Forte dei Marmi come centro turistico, contribuendo allo sviluppo dei primi stabilimenti balneari, dei quali ancora oggi sono presenti interessanti vestigia.

Al di là del suo aspetto glamour, questo centro balneare resta una splendida località di vacanza per la sua spiaggia, perfettamente attrezzata, e per le numerose strutture ricettive adatte ad ogni esigenza.

Il parco della Versiliana, che si trova al confine con marina di Pietrasanta, è un’enorme estensione di 80mila metri quadrati che si sviluppa lungo il litorale per oltre un chilometro e che offre un ingente patrimonio forestale, ricchissimo dal punto di vista ambientale e naturalistico.

Ogni anno in questi luoghi si svolge da luglio a settembre il festival “La Versiliana”, che propone quotidianamente concerti, eventi culturali, mostre e proiezioni cinematografiche.

Pietrasanta

Tra i luoghi di maggiore interesse in Versilia, c’è il comune di Pietrasanta, conosciuto con il nome di “città d’arte e cultura” e considerato il capoluogo storico della Versilia, oltre che la capitale del marmo toscano. Il centro storico, di origine medioevale, ha l’aspetto di un antico borgo inserito nella natura, dove è possibile ammirare antiche botteghe di artigiani specializzati nella lavorazione del bronzo e dei mosaici.

Tra i monumenti di principale interesse vi sono la casa natale di Giosuè Carducci, numerosi musei, gallerie d’arte, e chiese medioevali.

Oltre che per le numerose gallerie d’arte, fonderie e botteghe d’artista, Pietrasanta è famosa per la sua arte diffusa che attira ogni anno tantissimi turisti. Ogni stagione il centro storico diventa infatti una vera e propria galleria a cielo aperto

Marina di Pietrasanta, che è la frazione rivierasca del comune, si caratterizza per un’ampia costa e lussuosi stabilimenti balneari, in grado di accogliere ogni anno migliaia di turisti.

In questa stazione balneare mare, pinete e montagne sono gli elementi tipici che, racchiusi in pochi chilometri quadrati, offrono l’opportunità di diversificare al massimo le proprie vacanze. Il mare, le spiagge di sabbia soffice e vellutata che si estendono per oltre cinque chilometri, e i fondali che degradano dolcemente verso il largo, consentono ai bagnanti di organizzare vacanze indimenticabili.

Gli insediamenti urbani sono inseriti in una rigogliosa vegetazione mediterranea, dove vaste pinete arrivano fino al litorale.

Lido di Camaiore

Situata nel cuore della Versilia, tra Viareggio e Marina di Pietrasanta, Lido di Camaiore è un territorio molto frequentato non soltanto in estate poiché le condizioni climatiche lo rendono la meta ideale da aprile a ottobre inoltrato.

La sua spiaggia sabbiosa si distingue per stabilimenti balneari extra-lussuosi, la cui ricercata architettura li rende vere e proprie opere d’arte.

Una delle attrazioni più famose di questo centro balneare è l’iconico pontile, che si trova circa a metà del lungomare e che si estende per circa 200 metri consentendo ai turisti di arrivare praticamente in mezzo al mare, dove da una meravigliosa terrazza panoramica è possibile ammirare le acque a perdita d’occhio.

Viareggio

Questa cittadina in provincia di Lucca, nota in tutta Italia non soltanto per la lunghissima spiaggia di sabbia dorata, ma anche per il suo famoso carnevale, rappresenta la meta ideale per una vacanza all’insegna del relax.

A sud del porto si può raggiungere Torre del Lago, un’altra località di grande interesse culturale per il museo Puccini e per il Festival Puccini, che raccoglie ogni anno, tra luglio e agosto, gli appassionati di lirica.

Molti edifici di Viareggio, compresi anche alcuni stabilimenti balneari, sono stati costruiti ai primi del Novecento in puro stile liberty, e mostrano eleganza e raffinatezza difficilmente riscontrabili in una stazione destinata al turismo.

Intraprendendo un viaggio lungo la strada panoramica parallela al mare, si raggiunge la bellissima pineta, dove in estate vengono allestiti spettacoli musicali e rappresentazioni teatrali di grande interesse.

Viareggio è famosa per il suo carnevale, che attrae decine di migliaia di visitatori nei weekend di febbraio e marzo, rendendo questa località una meta per un’esperienza unica. 

Perché scegliere la Versilia

Organizzare una vacanza in Versilia offre l’occasione non soltanto di sfruttare le attrattive della vita balneare, ma anche di esplorare l’ambiente dell’entroterra fino alle pendici delle Alpi Apuane, incontrando innumerevoli rifugi nascosti tra i boschi, la meta ideale per escursionisti e amanti del trekking.

Alcuni borghi inseriti in pinete e leccete consentono di isolarsi completamente dalla vita frenetica del litorale, per ritrovare una dimensione di silenzio, solitudine e contemplazione.

Dal punto di vista culturale, l’estate è ricchissima di eventi, dal mare alle montagne. 

Oltre al festival de “La Versiliana” e alla stagione lirica a Torre del Lago Puccini già citati, possiamo decidere di farci trasportare da musica e teatro in quota con il Festival “Musica sulle Apuane”, il Memo Fest, altro festival gratuito che ha la memoria come filo conduttore tra arte e musica, teatro e scienza, attualità e storia e che a luglio porta nella meravigliosa Fortezza Medicea di Seravezza ospiti nazionali e internazionali, oppure scegliere tra i numerosi concerti e rassegne per tutti i gusti, organizzati in quasi tutti i centri cittadini. 

Aquila ti aspetta anche in Versilia! Passa a trovarci alla stazione di servizio di Pietrasanta.

 

Versilia: mare e cultura

La Versilia è un ampio territorio localizzato nella zona nord-occidentale della Toscana, in provincia di Lucca e comprendente i comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi, Seravezza, Stazzema, Camaiore, Viareggio e Massarosa.

Il suo litorale ha una forte connotazione turistica grazie alla presenza di lunghe spiagge sabbiose, perfettamente attrezzate anche con stabilimenti balneari di lusso. Inoltre, si caratterizza per una vivace attività mondana e culturale. In particolare, Pietrasanta è diventata un punto di riferimento per artisti e letterati che si incontrano soprattutto in estate per organizzare festival e conferenze di alto livello.

Compresa tra la catena delle Alpi Apuane, che si sviluppano parallelamente alla costa, e il litorale, l’intero paesaggio mostra un forte impatto ambientale per la biodiversità di flora e fauna.

Mentre l’alta Versilia comprende comuni meno conosciuti (Stazzema e Seravezza), la bassa Versilia è universalmente rinomata per le località di Viareggio, Lido di Camaiore, Forte dei Marmi e Marina di Pietrasanta.

I paesaggi della costa versiliese, che vengono influenzati dalle umide correnti atlantiche, si scontrano con le pendici montuose delle Alpi Apuane, che limitano la piovosità e l’umidità. Durante l’estate infatti la temperatura non è mai troppo alta, grazie anche all’elevata ventosità che mitiga il caldo afoso.

Le spiagge versiliesi sono rinomate in tutta Europa non soltanto per le distese di sabbia fine e dorata che si estendono per chilometri, ma anche per le ampie aree verdi dove un clima gradevolmente temperato consente di intervallare la vita balneare con rilassanti escursioni nell’entroterra.

A partire dagli anni Sessanta, questa regione è diventata meta di vacanzieri attratti dalla vita notturna soprattutto per la presenza della rinomata Capannina, dove ogni estate si esibiscono personalità musicali di tendenza.

Dal punto di vista etimologico, il nome “versilia” sembra derivare da un antico vocabolo tedesco (“wasser”) che significa “acqua”, in relazione non soltanto al mar Tirreno che la delimita sulla costa, ma anche ai numerosi fiumi da cui è attraversata.

I primi stanziamenti sul territorio risalgono al cliocene, quando alcune popolazioni si fermarono in questa zona vivendo sostanzialmente di pesca. Successivamente furono molte le invasioni da parte di popoli italiani ed europei, attratti dalla particolare fertilità del terreno e dalla fortunata posizione geografica inserita tra mare e montagne.

Dopo l’anno 1000 i romani si stanziarono stabilmente nella zona fondando le principali città come Pietrasanta, Forte dei Marmi e Seravezza.

I principali centri versiliesi

Forte dei Marmi

La storia narra che il Forte venne costruito dove terminava la strada progettata da Michelangelo, su cui avveniva il trasporto del marmo dalle cave situate sulle Alpi Apuane verso il mare. Nata pertanto come magazzino dei marmi, questa località si trasformò poi in un piccolo borgo di pescatori e naviganti, aumentando progressivamente la sua estensione, anche in seguito a interventi di bonifica sulle campagne adiacenti.

Soltanto alla fine del 1800, la nobiltà toscana scoprì Forte dei Marmi come centro turistico, contribuendo allo sviluppo dei primi stabilimenti balneari, dei quali ancora oggi sono presenti interessanti vestigia.

Al di là del suo aspetto glamour, questo centro balneare resta una splendida località di vacanza per la sua spiaggia, perfettamente attrezzata, e per le numerose strutture ricettive adatte ad ogni esigenza.

Il parco della Versiliana, che si trova al confine con marina di Pietrasanta, è un’enorme estensione di 80mila metri quadrati che si sviluppa lungo il litorale per oltre un chilometro e che offre un ingente patrimonio forestale, ricchissimo dal punto di vista ambientale e naturalistico.

Ogni anno in questi luoghi si svolge da luglio a settembre il festival “La Versiliana”, che propone quotidianamente concerti, eventi culturali, mostre e proiezioni cinematografiche.

Pietrasanta

Tra i luoghi di maggiore interesse in Versilia, c’è il comune di Pietrasanta, conosciuto con il nome di “città d’arte e cultura” e considerato il capoluogo storico della Versilia, oltre che la capitale del marmo toscano. Il centro storico, di origine medioevale, ha l’aspetto di un antico borgo inserito nella natura, dove è possibile ammirare antiche botteghe di artigiani specializzati nella lavorazione del bronzo e dei mosaici.

Tra i monumenti di principale interesse vi sono la casa natale di Giosuè Carducci, numerosi musei, gallerie d’arte, e chiese medioevali.

Oltre che per le numerose gallerie d’arte, fonderie e botteghe d’artista, Pietrasanta è famosa per la sua arte diffusa che attira ogni anno tantissimi turisti. Ogni stagione il centro storico diventa infatti una vera e propria galleria a cielo aperto

Marina di Pietrasanta, che è la frazione rivierasca del comune, si caratterizza per un’ampia costa e lussuosi stabilimenti balneari, in grado di accogliere ogni anno migliaia di turisti.

In questa stazione balneare mare, pinete e montagne sono gli elementi tipici che, racchiusi in pochi chilometri quadrati, offrono l’opportunità di diversificare al massimo le proprie vacanze. Il mare, le spiagge di sabbia soffice e vellutata che si estendono per oltre cinque chilometri, e i fondali che degradano dolcemente verso il largo, consentono ai bagnanti di organizzare vacanze indimenticabili.

Gli insediamenti urbani sono inseriti in una rigogliosa vegetazione mediterranea, dove vaste pinete arrivano fino al litorale.

Lido di Camaiore

Situata nel cuore della Versilia, tra Viareggio e Marina di Pietrasanta, Lido di Camaiore è un territorio molto frequentato non soltanto in estate poiché le condizioni climatiche lo rendono la meta ideale da aprile a ottobre inoltrato.

La sua spiaggia sabbiosa si distingue per stabilimenti balneari extra-lussuosi, la cui ricercata architettura li rende vere e proprie opere d’arte.

Una delle attrazioni più famose di questo centro balneare è l’iconico pontile, che si trova circa a metà del lungomare e che si estende per circa 200 metri consentendo ai turisti di arrivare praticamente in mezzo al mare, dove da una meravigliosa terrazza panoramica è possibile ammirare le acque a perdita d’occhio.

Viareggio

Questa cittadina in provincia di Lucca, nota in tutta Italia non soltanto per la lunghissima spiaggia di sabbia dorata, ma anche per il suo famoso carnevale, rappresenta la meta ideale per una vacanza all’insegna del relax.

A sud del porto si può raggiungere Torre del Lago, un’altra località di grande interesse culturale per il museo Puccini e per il Festival Puccini, che raccoglie ogni anno, tra luglio e agosto, gli appassionati di lirica.

Molti edifici di Viareggio, compresi anche alcuni stabilimenti balneari, sono stati costruiti ai primi del Novecento in puro stile liberty, e mostrano eleganza e raffinatezza difficilmente riscontrabili in una stazione destinata al turismo.

Intraprendendo un viaggio lungo la strada panoramica parallela al mare, si raggiunge la bellissima pineta, dove in estate vengono allestiti spettacoli musicali e rappresentazioni teatrali di grande interesse.

Viareggio è famosa per il suo carnevale, che attrae decine di migliaia di visitatori nei weekend di febbraio e marzo, rendendo questa località una meta per un’esperienza unica. 

Perché scegliere la Versilia

Organizzare una vacanza in Versilia offre l’occasione non soltanto di sfruttare le attrattive della vita balneare, ma anche di esplorare l’ambiente dell’entroterra fino alle pendici delle Alpi Apuane, incontrando innumerevoli rifugi nascosti tra i boschi, la meta ideale per escursionisti e amanti del trekking.

Alcuni borghi inseriti in pinete e leccete consentono di isolarsi completamente dalla vita frenetica del litorale, per ritrovare una dimensione di silenzio, solitudine e contemplazione.

Dal punto di vista culturale, l’estate è ricchissima di eventi, dal mare alle montagne. 

Oltre al festival de “La Versiliana” e alla stagione lirica a Torre del Lago Puccini già citati, possiamo decidere di farci trasportare da musica e teatro in quota con il Festival “Musica sulle Apuane”, il Memo Fest, altro festival gratuito che ha la memoria come filo conduttore tra arte e musica, teatro e scienza, attualità e storia e che a luglio porta nella meravigliosa Fortezza Medicea di Seravezza ospiti nazionali e internazionali, oppure scegliere tra i numerosi concerti e rassegne per tutti i gusti, organizzati in quasi tutti i centri cittadini. 

Aquila ti aspetta anche in Versilia! Passa a trovarci alla stazione di servizio di Pietrasanta.

 

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×