Come funziona Android Auto?

android auto

La macchina è diventata il prolungamento della nostra casa. Dentro c’è tutto quello che ci serve durante i nostri tragitti abituali: la nostra musica, la borsa della palestra, un cambio d’abito. C’è chi lascia un paio di scarpe per raggiungere, dopo il lavoro, la famiglia o gli amici; chi il seggiolino dei bambini e qualche loro gioco dimenticato sui sedili.
Proprio come la casa, anche la macchina si deve adeguare alle nuove tecnologie e a quelle piccole comodità che rendono così “semplice” la nostra vita. In questo senso, Android Auto non è solamente funzionale, potrà rendere la tua guida sicura.
Vediamo
come funziona Android Auto e come configurarlo.

1. Installare e collegare Android Auto

Il primo passo è installare e collegare Android auto: collegati al Play Store e cerca “android auto” e segui le istruzioni per effettuare il download come si trattasse di una qualsiasi altra applicazione per smartphone e tablet.
Tieni presente che Android Auto è disponibile in varie versioni:

  • sui sistemi di infotainment compatibili, preinstallati dalla casa automobilistica. Verifica qui i modelli d’auto compatibili con Android Auto; 
  • come head unit acquistabile successivamente e installabile sulle auto che non dispongono di un sistema di infotainment o ne usano uno incompatibile con Android Auto; 
  • come app da installare sul dispositivo Android in modo da disporre di una versione semplificata della normale interfaccia del sistema operativo.

Non ti resta che scaricare Android Auto dal Play Store e tenere presente che per utilizzarlo devi avere un telefono con Android 5.0 (Lollipop) o versioni successive.

A questo punto, come vedere il telefono sullo schermo dell’auto? Se la tua auto è compatibile, puoi utilizzare Android Auto direttamente sul display della vettura. Prima però devi collegare lo smartphone alla presa USB del veicolo tramite il cavo originale o effettuare il collegamento tramite bluetooth. Se hai già installato l’app, si avvierà automaticamente, altrimenti ti verrà chiesto di eseguire il download e di installare l’applicazione.

2. Aprire l’app sul cellulare

Se intendi usare Android Auto tramite lo schermo del telefono, avvia l’applicazione appena installata e accetta il contratto di utilizzo e, se richiesto, effettua gli aggiornamenti suggeriti, come per esempio le mappe di Google Maps. Adesso attiva il bluetooth per collegare il tuo telefono all’auto e infine posiziona lo smartphone sulla plancia dell’auto utilizzando una ventosa o un supporto.

3. Aggiornare Android Auto

Nel caso in cui ci fossero dei problemi di connessione tra lo smartphone e l’automobile è possibile che sia necessario procedere con l’aggiornamento dell’app. Per farlo puoi semplicemente collegarti allo store, cercare l’applicazione per smartphone che hai scaricato e verificare che ci siano degli aggiornamenti da lanciare.

Al termine della procedura, puoi aprire nuovamente l’app sullo smartphone e iniziare ad utilizzare Android Auto. Nel caso in cui i problemi di connettività dovessero persistere è preferibile contattare il concessionario che potrà fornire dei suggerimenti su come risolvere il problema e, eventualmente, fissare un appuntamento per poter riprogrammare la centralina. 

4. Quali macchine sono compatibili con Android Auto?

Android Auto è compatibile con una vasta gamma di veicoli di diversi produttori, rendendo l’integrazione tra smartphone Android e sistema di infotainment dell’auto un’esperienza senza soluzione di continuità. I modelli d’auto compatibili con Android Auto includono modelli di marchi rinomati come Audi, BMW, Ford, Honda, Hyundai, Mercedes-Benz, Nissan, Toyota e Volkswagen, tra gli altri.

Per esempio, Audi offre compatibilità con Android Auto su vari modelli, tra cui A3, A4, A5, A6, Q2, Q5 e Q7, a partire dal 2017. BMW supporta Android Auto sui suoi modelli più recenti come la Serie 3, Serie 5, Serie 7 e la X5 dal 2020 in poi. Ford include Android Auto su modelli come Fiesta, Focus, Kuga ed Edge a partire dal 2017.

Anche i veicoli di Honda, come Accord, Civic, CR-V e Pilot, offrono supporto per Android Auto dal 2016 in avanti. Hyundai, con i suoi modelli Elantra, Ioniq, Kona e Tucson, è compatibile dal 2017. Mercedes-Benz ha integrato Android Auto nei suoi modelli di classe A, classe C, classe E e classe S dal 2016.

Nissan include Android Auto su modelli come Altima, Maxima, Rogue e Titan dal 2017. Toyota ha iniziato a offrire Android Auto su modelli selezionati come 4Runner, Aygo, Tacoma e Tundra dal 2020. Infine, Volkswagen supporta Android Auto su un’ampia gamma di veicoli, tra cui Golf, Passat, Tiguan e Touareg dal 2016 in poi.

Questa compatibilità estesa copre la maggior parte delle esigenze dei consumatori, consentendo loro di usufruire delle funzionalità di Android Auto come la navigazione, la gestione delle chiamate, la messaggistica e il controllo della musica, direttamente dal display del proprio veicolo. È importante verificare con il produttore del veicolo o consultare il sito ufficiale di Android Auto per confermare la compatibilità specifica del modello e dell’anno del veicolo. 

Se devi aggiornare l’applicazione sull’automobile e non sai come fare, oppure se hai bisogno di assistenza sull’utilizzo e configurazione puoi fermarti in una delle stazioni di servizio con wi-fi di Aquila.

La macchina è diventata il prolungamento della nostra casa. Dentro c’è tutto quello che ci serve durante i nostri tragitti abituali: la nostra musica, la borsa della palestra, un cambio d’abito. C’è chi lascia un paio di scarpe per raggiungere, dopo il lavoro, la famiglia o gli amici; chi il seggiolino dei bambini e qualche loro gioco dimenticato sui sedili.
Proprio come la casa, anche la macchina si deve adeguare alle nuove tecnologie e a quelle piccole comodità che rendono così “semplice” la nostra vita. In questo senso, Android Auto non è solamente funzionale, potrà rendere la tua guida sicura.
Vediamo
come funziona Android Auto e come configurarlo.

1. Installare e collegare Android Auto

Il primo passo è installare e collegare Android auto: collegati al Play Store e cerca “android auto” e segui le istruzioni per effettuare il download come si trattasse di una qualsiasi altra applicazione per smartphone e tablet.
Tieni presente che Android Auto è disponibile in varie versioni:

  • sui sistemi di infotainment compatibili, preinstallati dalla casa automobilistica. Verifica qui i modelli d’auto compatibili con Android Auto; 
  • come head unit acquistabile successivamente e installabile sulle auto che non dispongono di un sistema di infotainment o ne usano uno incompatibile con Android Auto; 
  • come app da installare sul dispositivo Android in modo da disporre di una versione semplificata della normale interfaccia del sistema operativo.

Non ti resta che scaricare Android Auto dal Play Store e tenere presente che per utilizzarlo devi avere un telefono con Android 5.0 (Lollipop) o versioni successive.

A questo punto, come vedere il telefono sullo schermo dell’auto? Se la tua auto è compatibile, puoi utilizzare Android Auto direttamente sul display della vettura. Prima però devi collegare lo smartphone alla presa USB del veicolo tramite il cavo originale o effettuare il collegamento tramite bluetooth. Se hai già installato l’app, si avvierà automaticamente, altrimenti ti verrà chiesto di eseguire il download e di installare l’applicazione.

2. Aprire l’app sul cellulare

Se intendi usare Android Auto tramite lo schermo del telefono, avvia l’applicazione appena installata e accetta il contratto di utilizzo e, se richiesto, effettua gli aggiornamenti suggeriti, come per esempio le mappe di Google Maps. Adesso attiva il bluetooth per collegare il tuo telefono all’auto e infine posiziona lo smartphone sulla plancia dell’auto utilizzando una ventosa o un supporto.

3. Aggiornare Android Auto

Nel caso in cui ci fossero dei problemi di connessione tra lo smartphone e l’automobile è possibile che sia necessario procedere con l’aggiornamento dell’app. Per farlo puoi semplicemente collegarti allo store, cercare l’applicazione per smartphone che hai scaricato e verificare che ci siano degli aggiornamenti da lanciare.

Al termine della procedura, puoi aprire nuovamente l’app sullo smartphone e iniziare ad utilizzare Android Auto. Nel caso in cui i problemi di connettività dovessero persistere è preferibile contattare il concessionario che potrà fornire dei suggerimenti su come risolvere il problema e, eventualmente, fissare un appuntamento per poter riprogrammare la centralina. 

4. Quali macchine sono compatibili con Android Auto?

Android Auto è compatibile con una vasta gamma di veicoli di diversi produttori, rendendo l’integrazione tra smartphone Android e sistema di infotainment dell’auto un’esperienza senza soluzione di continuità. I modelli d’auto compatibili con Android Auto includono modelli di marchi rinomati come Audi, BMW, Ford, Honda, Hyundai, Mercedes-Benz, Nissan, Toyota e Volkswagen, tra gli altri.

Per esempio, Audi offre compatibilità con Android Auto su vari modelli, tra cui A3, A4, A5, A6, Q2, Q5 e Q7, a partire dal 2017. BMW supporta Android Auto sui suoi modelli più recenti come la Serie 3, Serie 5, Serie 7 e la X5 dal 2020 in poi. Ford include Android Auto su modelli come Fiesta, Focus, Kuga ed Edge a partire dal 2017.

Anche i veicoli di Honda, come Accord, Civic, CR-V e Pilot, offrono supporto per Android Auto dal 2016 in avanti. Hyundai, con i suoi modelli Elantra, Ioniq, Kona e Tucson, è compatibile dal 2017. Mercedes-Benz ha integrato Android Auto nei suoi modelli di classe A, classe C, classe E e classe S dal 2016.

Nissan include Android Auto su modelli come Altima, Maxima, Rogue e Titan dal 2017. Toyota ha iniziato a offrire Android Auto su modelli selezionati come 4Runner, Aygo, Tacoma e Tundra dal 2020. Infine, Volkswagen supporta Android Auto su un’ampia gamma di veicoli, tra cui Golf, Passat, Tiguan e Touareg dal 2016 in poi.

Questa compatibilità estesa copre la maggior parte delle esigenze dei consumatori, consentendo loro di usufruire delle funzionalità di Android Auto come la navigazione, la gestione delle chiamate, la messaggistica e il controllo della musica, direttamente dal display del proprio veicolo. È importante verificare con il produttore del veicolo o consultare il sito ufficiale di Android Auto per confermare la compatibilità specifica del modello e dell’anno del veicolo. 

Se devi aggiornare l’applicazione sull’automobile e non sai come fare, oppure se hai bisogno di assistenza sull’utilizzo e configurazione puoi fermarti in una delle stazioni di servizio con wi-fi di Aquila.

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà: costo, documenti e come farlo

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×