Smart&Green: un progetto pilota per aumentare la sostenibilità delle stazioni di servizio Aquila

progetto Smart&Green Aquila

Aquila Energie declina il proprio impegno per la sostenibilità nelle stazioni di servizio e nel 2022 ha lanciato il progetto-pilota “Smart&Green” con tre obiettivi:

  1. Approfondire il livello di sostenibilità attuale di una stazione di servizio
  2. Individuare insieme ai gestori soluzioni migliorative
  3. Ampliare il progetto-pilota progressivamente ad altre stazioni di servizio

Lo stato dell’arte è stato mappato a febbraio 2022 attraverso sopralluoghi presso le tre stazioni di servizio selezionate, in quanto dotate di autolavaggio, impianto fotovoltaico, Ristorante-Bar: Lastra a Signa ed Empoli, e Fucecchio (quest’ultima non dotata di Ristorante-Bar a differenza delle altre due).

Ne è emerso un Report condiviso con i gestori che analizza approfonditamente tutti gli aspetti collegati alla sostenibilità, non solo ambientale ma anche economica e sociale, individuando buone pratiche, aspetti gestiti in modo consapevole ed efficace, aspetti gestiti ma migliorabili, aspetti non gestiti ma implementabili.

Gli aspetti vengono sviluppati in riferimento a tre livelli di responsabilità: 

  1. Gestiti da Aquila Energie
  2. In capo ai gestori – oil
  3. In capo ai gestori – Bar/Ristorante

Consumi delle 3 stazioni di servizio “pilota”

Abbiamo rilevato con l’obiettivo di monitorarli e sviluppare azioni di miglioramento, gli impatti – in termini di consumi energetici, idrici ed emissioni di CO2 – generati a valle della nostra attività, ovvero presso le tre stazioni di servizio oggetto del progetto pilota “Smart&Green”. 

 

Lastra a Signa – Ginestra Fiorentina

 

Empoli

 

Fucecchio

 

 

Lastra a Signa, Empoli e Fucecchio: le emissioni indirette di CO2 evitate 

 

Programmi per il futuro…prossimo

Aquila Energie ha realizzato investimenti volti alla riduzione dei costi di gestione e alla sostenibilità ambientale delle stazioni di servizio: 

  • installazione di impianti fotovoltaici
  • autolavaggi con riutilizzo di acqua nei cicli di lavaggio
  • illuminazione a LED dei piazzali
  • misure per l’inserimento paesaggistico specie nei luoghi inseriti in aree protette (come nel caso della stazione di Fucecchio che si trova all’interno della Riserva Naturale Padule di Fucecchio). 

E prosegue nella sua attenzione a questi temi, con un piano per:

  • sostituire progressivamente i corpi illuminanti sotto le pensiline con lampade a LED 
  • installare sensori di presenza per l’illuminazione notturna
  • portare la sua attenzione all’ambiente nei dettagli e nelle scelte di acquisto. Ad esempio, le nuove pellicole brandizzate che ricoprono gli erogatori di carburanti sono prodotte con inchiostri ecologici (a Empoli ci sono già, ma verranno progressivamente estese a tutte le stazioni). 

Con il progetto “Smart&Green” Aquila Energie si prefigge di coinvolgere anche i gestori nella attuazione di buone pratiche di sostenibilità, affinché scelte condivise e progressivamente attuate da tutti possano essere valorizzate anche in termini di comunicazione alla clientela e aggiungere valore e distintività al servizio. 

Dall’analisi del livello di sostenibilità delle tre stazioni oggetto del progetto-pilota risultano diverse buone pratiche, sia a livello oil (ad esempio la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti, la cancelleria acquistata con certificazioni di ecologicità, come pure i consumabili usati nei bagni) che a livello Bar-ristorante (prodotti “freschi” e filiera corta, progetti di recupero degli scarti alimentari con Too Good to Go, impiego di stoviglie in ceramica e materiali biodegradabili per erogare i servizi di bar e ristorazione). 

Il passo successivo è rendere consapevoli i gestori delle buone pratiche da loro stessi realizzate e di quelle realizzate dalle altre stazioni di servizio, grazie a un dettagliato piano di miglioramento contenente proposte operative piuttosto semplici da attuare, attraverso politiche di acquisto o piccoli accorgimenti. Alcune proposte sono di carattere più ampio e prevede di rafforzare la collaborazione tra stazioni di servizio nella prospettiva di valorizzare l’appartenenza al “mondo Aquila”, ad esempio la creazione di gruppi di acquisto per l’approvvigionamento di prodotti a filiera corta o provenienti da aziende locali avrebbe importanti ricadute sociali sul territorio.

Aquila Energie declina il proprio impegno per la sostenibilità nelle stazioni di servizio e nel 2022 ha lanciato il progetto-pilota “Smart&Green” con tre obiettivi:

  1. Approfondire il livello di sostenibilità attuale di una stazione di servizio
  2. Individuare insieme ai gestori soluzioni migliorative
  3. Ampliare il progetto-pilota progressivamente ad altre stazioni di servizio

Lo stato dell’arte è stato mappato a febbraio 2022 attraverso sopralluoghi presso le tre stazioni di servizio selezionate, in quanto dotate di autolavaggio, impianto fotovoltaico, Ristorante-Bar: Lastra a Signa ed Empoli, e Fucecchio (quest’ultima non dotata di Ristorante-Bar a differenza delle altre due).

Ne è emerso un Report condiviso con i gestori che analizza approfonditamente tutti gli aspetti collegati alla sostenibilità, non solo ambientale ma anche economica e sociale, individuando buone pratiche, aspetti gestiti in modo consapevole ed efficace, aspetti gestiti ma migliorabili, aspetti non gestiti ma implementabili.

Gli aspetti vengono sviluppati in riferimento a tre livelli di responsabilità: 

  1. Gestiti da Aquila Energie
  2. In capo ai gestori – oil
  3. In capo ai gestori – Bar/Ristorante

Consumi delle 3 stazioni di servizio “pilota”

Abbiamo rilevato con l’obiettivo di monitorarli e sviluppare azioni di miglioramento, gli impatti – in termini di consumi energetici, idrici ed emissioni di CO2 – generati a valle della nostra attività, ovvero presso le tre stazioni di servizio oggetto del progetto pilota “Smart&Green”. 

 

Lastra a Signa – Ginestra Fiorentina

 

Empoli

 

Fucecchio

 

 

Lastra a Signa, Empoli e Fucecchio: le emissioni indirette di CO2 evitate 

 

Programmi per il futuro…prossimo

Aquila Energie ha realizzato investimenti volti alla riduzione dei costi di gestione e alla sostenibilità ambientale delle stazioni di servizio: 

  • installazione di impianti fotovoltaici
  • autolavaggi con riutilizzo di acqua nei cicli di lavaggio
  • illuminazione a LED dei piazzali
  • misure per l’inserimento paesaggistico specie nei luoghi inseriti in aree protette (come nel caso della stazione di Fucecchio che si trova all’interno della Riserva Naturale Padule di Fucecchio). 

E prosegue nella sua attenzione a questi temi, con un piano per:

  • sostituire progressivamente i corpi illuminanti sotto le pensiline con lampade a LED 
  • installare sensori di presenza per l’illuminazione notturna
  • portare la sua attenzione all’ambiente nei dettagli e nelle scelte di acquisto. Ad esempio, le nuove pellicole brandizzate che ricoprono gli erogatori di carburanti sono prodotte con inchiostri ecologici (a Empoli ci sono già, ma verranno progressivamente estese a tutte le stazioni). 

Con il progetto “Smart&Green” Aquila Energie si prefigge di coinvolgere anche i gestori nella attuazione di buone pratiche di sostenibilità, affinché scelte condivise e progressivamente attuate da tutti possano essere valorizzate anche in termini di comunicazione alla clientela e aggiungere valore e distintività al servizio. 

Dall’analisi del livello di sostenibilità delle tre stazioni oggetto del progetto-pilota risultano diverse buone pratiche, sia a livello oil (ad esempio la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti, la cancelleria acquistata con certificazioni di ecologicità, come pure i consumabili usati nei bagni) che a livello Bar-ristorante (prodotti “freschi” e filiera corta, progetti di recupero degli scarti alimentari con Too Good to Go, impiego di stoviglie in ceramica e materiali biodegradabili per erogare i servizi di bar e ristorazione). 

Il passo successivo è rendere consapevoli i gestori delle buone pratiche da loro stessi realizzate e di quelle realizzate dalle altre stazioni di servizio, grazie a un dettagliato piano di miglioramento contenente proposte operative piuttosto semplici da attuare, attraverso politiche di acquisto o piccoli accorgimenti. Alcune proposte sono di carattere più ampio e prevede di rafforzare la collaborazione tra stazioni di servizio nella prospettiva di valorizzare l’appartenenza al “mondo Aquila”, ad esempio la creazione di gruppi di acquisto per l’approvvigionamento di prodotti a filiera corta o provenienti da aziende locali avrebbe importanti ricadute sociali sul territorio.

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×