Social: Facebook
Area riservata
Itinerari itinerario valdelsa

Collocata al centro della Toscana, Valdelsa non è solo la meta ideale per visitare famose città toscane – come Firenze, Siena, Pisa, Lucca, San Gimignano –, ma è anche, soprattutto per i neofiti, un posto per riscoprire le ricchezze naturali, paesaggistiche e naturalmente quelle gastronomiche. 

Fuori dal classico percorso turistico, ecco il nostro itinerario Valdelsa, che potrai fare sia in macchina che in moto, dove potrai innamorarti di posti come Castelfiorentino, Montaione, Gambassi Terme e Certaldo e dove potrai scoprire, proprio in quest’ultima località, tutto sulla kermesse di teatro da strada più famosa di sempre: Mercantia.

Fai il pieno dal tuo distributore Aquila di fiducia e partiamo!

Itinerari toscani: dal Castelfiorentino a Certaldo 

Castelfiorentino

itinerario valdelsa

Costruito su un castello fortificato in quel famoso percorso che da Canterbury portava a Roma, ovvero la via Francigena, Castelfiorentino è oggi una cittadina in cui convivono perfettamente le numerose tracce del passato e le vitali attività del presente. Tra i tanti tesori che conserva è certamente da visitare il Santuario di Santa Verdiana (in foto), in stile barocco, e la Cappella della Madonna della Tosse, in località Dogana, dove è possibile ammirare gli affreschi di Benozzo Gozzoli. Appena fuori, invece, c’è Villa Meleto, dove il celebre Cosimo Ridolfi diede vita alla prima scuola agraria d’Italia, con uno dei più bei giardini all’italiana in cui cresce ancora oggi la profumata Rosa Ridolfi. E, infine, il Castello di Oliveto, progettato da Filippo Brunelleschi, il famoso architetto della Cupola del Duomo di FirenzeNon dimenticare di assaggiare la famosa trippa di Castelfiorentino, non ne rimarrai deluso!

Montaione

itinerario valdelsaMontaione è una zona meno conosciuta rispetto ad altri borghi, ma ugualmente affascinante e ricco di arte, storia e tradizioni. In questo bellissimo territorio, ti consigliamo di visitare il Santuario della Pietrina, piccola chiesa resa famosa da un dipinto che rappresenta la “Madonna con Bambino”, situato sul picco di una roccia da cui si può ammirare il bellissimo paesaggio che si estende fino alle pendici di Volterra. Il Castello di Vignale è situato, invece, a metà di una collina raggiungibile solo a piedi o in bicicletta; purtroppo oggi si possono ammirare solo i resti di questo antico castello, che un tempo era il più conteso tra le nobili famiglie toscane. Infine, prima di continuare il tuo tour, fermati al Sacro Monte o Gerusalemme di San Vivaldo, un luogo suggestivo dal grande valore storico. Comprende una serie di edifici religiosi, la cui disposizione riproduce in scala ridotta la Gerusalemme di Palestina del XV secolo.

Gambassi Terme

itinerario valdelsaSnodo della via Clodia tra Siena e Lucca e luogo di sosta in particolare per i pellegrini che percorrevano la via Francigena, Gambassi deve il suo nome alle terme che in questa zona sgorgano sin dall’antichità e che tuttora è ancora possibile visitare, immersi nel verde del parco comunale. Infatti, avvolto da piante secolari, il centro benessere di Gambassi è rinomato per i principi attivi dell’acqua salsa di pillo: un’acqua salso-bromoiodica dalle straordinarie componenti organolettiche e chimiche. A fianco del settore terapeutico c’è anche un’area dedicata alla bellezza e alla cura della persona, che propone massaggi e trattamenti, oltre a percorsi olistici e sensoriali, che mirano al recupero dell’equilibrio e del benessere.

Certaldo

itinerario valdelsaUltima tappa del nostro itinerario Valdelsa è Certaldo, la città di Boccaccio, autore del Decamerone. A questo antico borgo si può accedere attraverso le sue antiche ripide strade o dalla più moderna via del Castello o tramite la funicolare che parte da piazza Boccaccio. Una caratteristica unica di Certaldo è che, sviluppandosi su una collina allungata, manca la piazza principale; infatti la funziona di agorà venne assunta dall’attuale via Boccaccio, sulla quale si affacciano la chiesa, il Palazzo Pretorio e le logge del Mercato. Il Palazzo Pretorio è l’antica dimora dei conti Alberti che venne costruita alla fine del XII secolo sulle rovine delle antiche case di questa famiglia: di questo antico palazzo puoi visitare le prigioni, la sala delle udienze, l’archivio, la cappella e gli alloggi privati dei Vicari. 

Mercantia dal 10-14 luglio: Festival internazionale del teatro di strada 

itinerario valdelsa

Certaldo è conosciuta in tutta la Toscana anche per essere la cornice scenografica di Mercantia, la rassegna più importante dedicata al teatro di strada. Ogni anno, per cinque giorni a luglio, lo splendido borgo viene invaso da tantissimi artisti, ballerini, street band, parate e molto altro. Qui troverai cantastorie intenti a raccontare fiabe e novelle ai più piccoli, funamboli e trapezisti che sfidano la forza di gravità, clown che stregano e fanno innamorare i turisti, acrobati che si esibiscono a ritmo di musica jazz, musicisti che non la loro musica danno il ritmo ai mangiatori di fuoco. Questa XXXII edizione di Mercantia si chiamerà “La Santa Allegria” e inizierà da mercoledì 10 fino a domenica 14 luglio 2019.

“La Santa Allegria – spiega il direttore artistico Alessandro Gigli – vuol dire esaltare un binomio, quello di santità e piacere di vivere, che può sembrare un paradosso, ma che nella tradizione popolare vede questi due opposti manifestarsi spesso insieme. Le feste del Santo Patrono ne sono un esempio: con le processioni ed i rituali religiosi da un lato insieme a luminarie, fuochi d’artificio, spettacoli nelle piazze e cibo dall’altro. Il film “La strada” di Federico Fellini racconta bene la poetica del nostro festival. La storia del teatro occidentale parte forse dalle sacre rappresentazioni, dai riti legati allo scorrere del tempo e alle sue stagioni, passa poi per molti percorsi e aggiustamenti, anche attraverso la degenerazione del teatro borghese, per arrivare al teatro contemporaneo. Oggi, nelle sue varie espressioni e rappresentazioni, il teatro afferma il bisogno di recuperare la ritualità, il legame con la festa popolare ma anche con la ritualità e la spiritualità.”

Vai alla scoperta di Cortona con Picnic sul lago: dal lago di Trasimeno a Cortona

Condividi: