Ridurre il nostro impatto sul pianeta: tante piccole cose che possiamo fare

come ridurre il nostro impatto sul pianeta

Ogni giorno sentiamo o leggiamo notizie, provenienti da ogni parte del mondo, sul cambiamento climatico, sul riscaldamento globale, sugli sprechi della nostra società, sulle risorse naturali che ogni anno terminano sempre prima, sui rischi che corriamo se non interveniamo prontamente, e tanto tanto altro.

Ma nel nostro piccolo, quali sono le cose che possiamo fare per prenderci cura del nostro pianeta?

Sebbene le nostre azioni possano sembrare delle piccole azioni, non dobbiamo dimenticare che se ogni azione venisse ripetuta dalla moltitudine, allora, anche l’azione più piccola farebbe davvero la differenza.

Il primo step è sicuramente quello di maturare la consapevolezza che il cambiamento deve partire da noi. Sì, ma come? Attraverso la pratica di uno stile di vita sostenibile e l’adozione di nuove abitudini di consumo che portino a limitare la nostra impronta ecologica generando così benefici a livello globale. 

Vediamo ora quali sono queste azioni che possiamo fare ogni giorno per ridurre il nostro impatto sul pianeta.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: riduci il consumo di acqua

Tutti sappiamo che l’acqua è un bene prezioso ma ci comportiamo come se davvero lo fosse? Nella vita di tutti giorni ognuno di noi spreca tanta acqua ma se cominciassimo ad adottare piccoli accorgimenti come, ad esempio, utilizzare lavatrici o lavastoviglie solo a pieno carico, chiudere il rubinetto quando non serve, preferire la doccia alla vasca e soprattutto non chiudendo gli occhi quando vediamo un rubinetto che perde, potremmo davvero cominciare a fare la nostra parte.

Non farai un favore solo all’ambiente ma ridurrai anche i tuoi consumi.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: non sprecare energia elettrica

Anche in questo caso le nostre scelte sono fondamentali se vogliamo ottimizzare i consumi di energia.

Possiamo risparmiare energia optando per elettrodomestici a basso consumo, spegnendo tutti gli apparecchi elettronici inutilizzati ed evitando di lasciarli in stand-by, regolando la temperatura degli ambienti, ricorrendo ad energia proveniente da fonti rinnovabili, installando un sistema domotico e molto altro ancora. 

Come abbiamo visto, i modi per risparmiare energia nella vita quotidiana sono tanti, sta a noi trasformare queste pratiche in abitudini.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: scegli prodotti senza imballaggi

Fare la spesa è un’azione che svolgiamo costantemente ma prestiamo sufficiente attenzione quando siamo fra le corsie di un supermercato? Ci impegniamo per evitare di scegliere prodotti con imballaggi spesso inutili?

Decidere di acquistare prodotti sfusi, alla spina o con un packaging green, ovvero composti da materiali riciclati, ci permette di compiere una scelta ecologica e sostenibile riducendo la quantità di rifiuti da smaltire.

Negli ultimi anni in Italia sono nati tanti negozi, un’alternativa al classico supermercato, che seguono la filosofia di “spesa leggera” prediligendo quindi la vendita di prodotti sfusi e il sistema del vuoto a rendere. 

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: riduci il consumo di carne e latticini

Sapevi che un quarto delle emissioni globali di gas serra dipende dal settore agricolo? In particolare, tra i maggiori responsabili della produzione di gas serra ci sono gli allevamenti intensivi.

La causa è da ricercare nella produzione massiccia di mangimi, che richiede vaste superfici agricole, nell’utilizzo di pesticidi e nel processo digestivo degli animali poiché genera importanti emissioni.

Gli allevamenti intensivi, inoltre, non hanno come priorità la salute degli animali, i quali spesso si ritrovano in condizioni di forte stress e sfruttamento con il solo obiettivo di portare al massimo la produzione.

Solo riducendo il consumo di carne si potrebbe auspicare al ritorno ad una produzione più ecologica e più orientata al benessere degli animali.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: fai acquisti consapevoli

Quando acquisti un alimento non dimenticare di guardare il paese di provenienza. Scegliendo un prodotto locale scegli di acquistare il cosiddetto cibo sostenibile perché ha viaggiato meno, ha richiesto meno energie per la sua refrigerazione e confezionamento e il cui trasporto ha generato meno emissioni di CO2.

Prediligi poi frutta e verdura di stagione, oltre ad avere un sapore decisamente migliore, hanno un minor impatto ambientale perché coltivate durante la loro stagione naturale e consumati dove sono stati raccolti.

Scopri nuovi prodotti per tutte quelle attività di routine che in genere facciamo ricorrendo a prodotti poco sostenibili. Alcuni esempi? Invece di usare la classica pellicola di plastica per conservare gli alimenti, prova la pellicola alimentare in cera d’api. Invece dei detersivi classici scegli quelli ecologici, meno aggressivi sulla pelle e sicuramente meno inquinanti per l’ambiente. Invece dei classici jeans, scegli di acquistare jeans ecosostenibili. Forse non lo sai ma il processo classico di colorazione dei jeans richiede tantissima acqua, ben 10.000 litri per 1 kg di fibre di cotone, e prevede la loro immersione in sostanze chimiche o l’utilizzo della tecnica della sabbiatura per creare il tanto amato effetto usato. Queste pratiche sono molto dannose non solo per l’ambiente ma anche per la salute dei lavoratori coinvolti.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: riduci l’uso della macchina

Quando possibile, per effettuare gli spostamenti giornalieri come andare al lavoro o fare la spesa, scegli mezzi alternativi all’automobile. Opta per una bella pedalata, per una passeggiata o in alternativa per i mezzi pubblici.

Nei primi due casi, oltre a far bene all’ambiente, farai bene anche alla tua salute aumentando il livello di endorfine, le famose sostanze chimiche che riducono lo stress, alleviano il dolore e generano una sensazione diffusa di benessere.

Con questo articolo naturalmente non abbiamo la pretesa di voler esaurire l’argomento, sarebbe impensabile crederlo, ma vogliamo che sia uno spunto di riflessione.

Cambiare abitudini richiede sicuramente impegno, tanta volontà ma soprattutto è un processo che coinvolge tutti, aziende incluse, le quali sono chiamate, oggi più che mai, a dare il loro fondamentale contributo. 

Noi di Aquila, da qualche anno a questa parte, abbiamo intrapreso un percorso e ci teniamo a condividere con voi quali obiettivi ci siamo dati e su quali aree stiamo lavorando per migliorare la sostenibilità della nostra azienda. Scopri il nostro impegno: https://www.aquilaenergie.it/sostenibilita/sostenibilita-ambientale/ 

Ogni giorno sentiamo o leggiamo notizie, provenienti da ogni parte del mondo, sul cambiamento climatico, sul riscaldamento globale, sugli sprechi della nostra società, sulle risorse naturali che ogni anno terminano sempre prima, sui rischi che corriamo se non interveniamo prontamente, e tanto tanto altro.

Ma nel nostro piccolo, quali sono le cose che possiamo fare per prenderci cura del nostro pianeta?

Sebbene le nostre azioni possano sembrare delle piccole azioni, non dobbiamo dimenticare che se ogni azione venisse ripetuta dalla moltitudine, allora, anche l’azione più piccola farebbe davvero la differenza.

Il primo step è sicuramente quello di maturare la consapevolezza che il cambiamento deve partire da noi. Sì, ma come? Attraverso la pratica di uno stile di vita sostenibile e l’adozione di nuove abitudini di consumo che portino a limitare la nostra impronta ecologica generando così benefici a livello globale. 

Vediamo ora quali sono queste azioni che possiamo fare ogni giorno per ridurre il nostro impatto sul pianeta.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: riduci il consumo di acqua

Tutti sappiamo che l’acqua è un bene prezioso ma ci comportiamo come se davvero lo fosse? Nella vita di tutti giorni ognuno di noi spreca tanta acqua ma se cominciassimo ad adottare piccoli accorgimenti come, ad esempio, utilizzare lavatrici o lavastoviglie solo a pieno carico, chiudere il rubinetto quando non serve, preferire la doccia alla vasca e soprattutto non chiudendo gli occhi quando vediamo un rubinetto che perde, potremmo davvero cominciare a fare la nostra parte.

Non farai un favore solo all’ambiente ma ridurrai anche i tuoi consumi.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: non sprecare energia elettrica

Anche in questo caso le nostre scelte sono fondamentali se vogliamo ottimizzare i consumi di energia.

Possiamo risparmiare energia optando per elettrodomestici a basso consumo, spegnendo tutti gli apparecchi elettronici inutilizzati ed evitando di lasciarli in stand-by, regolando la temperatura degli ambienti, ricorrendo ad energia proveniente da fonti rinnovabili, installando un sistema domotico e molto altro ancora. 

Come abbiamo visto, i modi per risparmiare energia nella vita quotidiana sono tanti, sta a noi trasformare queste pratiche in abitudini.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: scegli prodotti senza imballaggi

Fare la spesa è un’azione che svolgiamo costantemente ma prestiamo sufficiente attenzione quando siamo fra le corsie di un supermercato? Ci impegniamo per evitare di scegliere prodotti con imballaggi spesso inutili?

Decidere di acquistare prodotti sfusi, alla spina o con un packaging green, ovvero composti da materiali riciclati, ci permette di compiere una scelta ecologica e sostenibile riducendo la quantità di rifiuti da smaltire.

Negli ultimi anni in Italia sono nati tanti negozi, un’alternativa al classico supermercato, che seguono la filosofia di “spesa leggera” prediligendo quindi la vendita di prodotti sfusi e il sistema del vuoto a rendere. 

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: riduci il consumo di carne e latticini

Sapevi che un quarto delle emissioni globali di gas serra dipende dal settore agricolo? In particolare, tra i maggiori responsabili della produzione di gas serra ci sono gli allevamenti intensivi.

La causa è da ricercare nella produzione massiccia di mangimi, che richiede vaste superfici agricole, nell’utilizzo di pesticidi e nel processo digestivo degli animali poiché genera importanti emissioni.

Gli allevamenti intensivi, inoltre, non hanno come priorità la salute degli animali, i quali spesso si ritrovano in condizioni di forte stress e sfruttamento con il solo obiettivo di portare al massimo la produzione.

Solo riducendo il consumo di carne si potrebbe auspicare al ritorno ad una produzione più ecologica e più orientata al benessere degli animali.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: fai acquisti consapevoli

Quando acquisti un alimento non dimenticare di guardare il paese di provenienza. Scegliendo un prodotto locale scegli di acquistare il cosiddetto cibo sostenibile perché ha viaggiato meno, ha richiesto meno energie per la sua refrigerazione e confezionamento e il cui trasporto ha generato meno emissioni di CO2.

Prediligi poi frutta e verdura di stagione, oltre ad avere un sapore decisamente migliore, hanno un minor impatto ambientale perché coltivate durante la loro stagione naturale e consumati dove sono stati raccolti.

Scopri nuovi prodotti per tutte quelle attività di routine che in genere facciamo ricorrendo a prodotti poco sostenibili. Alcuni esempi? Invece di usare la classica pellicola di plastica per conservare gli alimenti, prova la pellicola alimentare in cera d’api. Invece dei detersivi classici scegli quelli ecologici, meno aggressivi sulla pelle e sicuramente meno inquinanti per l’ambiente. Invece dei classici jeans, scegli di acquistare jeans ecosostenibili. Forse non lo sai ma il processo classico di colorazione dei jeans richiede tantissima acqua, ben 10.000 litri per 1 kg di fibre di cotone, e prevede la loro immersione in sostanze chimiche o l’utilizzo della tecnica della sabbiatura per creare il tanto amato effetto usato. Queste pratiche sono molto dannose non solo per l’ambiente ma anche per la salute dei lavoratori coinvolti.

Ridurre il nostro impatto sul pianeta: riduci l’uso della macchina

Quando possibile, per effettuare gli spostamenti giornalieri come andare al lavoro o fare la spesa, scegli mezzi alternativi all’automobile. Opta per una bella pedalata, per una passeggiata o in alternativa per i mezzi pubblici.

Nei primi due casi, oltre a far bene all’ambiente, farai bene anche alla tua salute aumentando il livello di endorfine, le famose sostanze chimiche che riducono lo stress, alleviano il dolore e generano una sensazione diffusa di benessere.

Con questo articolo naturalmente non abbiamo la pretesa di voler esaurire l’argomento, sarebbe impensabile crederlo, ma vogliamo che sia uno spunto di riflessione.

Cambiare abitudini richiede sicuramente impegno, tanta volontà ma soprattutto è un processo che coinvolge tutti, aziende incluse, le quali sono chiamate, oggi più che mai, a dare il loro fondamentale contributo. 

Noi di Aquila, da qualche anno a questa parte, abbiamo intrapreso un percorso e ci teniamo a condividere con voi quali obiettivi ci siamo dati e su quali aree stiamo lavorando per migliorare la sostenibilità della nostra azienda. Scopri il nostro impegno: https://www.aquilaenergie.it/sostenibilita/sostenibilita-ambientale/ 

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×