Il Whistleblowing: un approfondimento sulle normative di segnalazione di illeciti

whistleblowing

Whistleblowing è un neologismo introdotto nella lingua italiana e di chiara derivazione inglese, che sta ad indicare la pratica di segnalare comportamenti illeciti all’interno di un’organizzazione. Costituisce un elemento cruciale per garantire la trasparenza e l’eticità nel contesto lavorativo ed in Italia il quadro normativo principale che ne disciplina gli aspetti legali è rappresentato dalla legge n. 179 del 2017, nota come Legge sulla Protezione dei Whistleblower. 

La Legge sulla Protezione dei Whistleblower

La Legge sulla Protezione dei Whistleblower è progettata per garantire una serie di protezioni ai segnalatori di illeciti. Queste includono l’anonimato del whistleblower, che impedisce all’azienda di divulgare la sua identità senza il suo consenso esplicito. Inoltre, la legge vieta qualsiasi forma di ritorsione contro il segnalatore, assicurando che non subisca conseguenze negative sul luogo di lavoro a causa della sua segnalazione.

La Legge sulla Protezione dei Whistleblower stabilisce una procedura formale per la presentazione delle segnalazioni. Le organizzazioni sono tenute ad implementare canali dedicati e riservati attraverso i quali i dipendenti possono segnalare in modo sicuro e confidenziale le irregolarità osservate. Il rispetto di questa procedura è cruciale per garantire l’efficacia del sistema di whistleblowing.

Il whistleblowing in Italia è supportato da una robusta base normativa che mira a garantire la tutela dei segnalatori e a promuovere un ambiente di lavoro etico e trasparente. La corretta applicazione della Legge sulla Protezione dei Whistleblower è essenziale per preservare l’integrità del sistema e contribuire alla costruzione di organizzazioni responsabili e legalmente conformi.

Il whistleblowing per Aquila Energie

Per noi di Aquila Energie, legalità e trasparenza sono pilastri fondanti della nostra visione di impresa, per questo ci siamo dotato di un Modello di Organizzazione e Gestione secondo quanto stabilito dagli art. 6 e 7 del d.lgs. n. 231/2001 (Modello 231) che include un Codice Etico e un Regolamento aziendale.

Per vigilare sull’applicazione, l’osservanza e l’efficacia del Modello 231 nel suo complesso, abbiamo  attivato un sistema di segnalazione “whistleblowing”, che permette ai nostri collaboratori di segnalare tempestivamente, garantendone l’anonimato, pericoli sul luogo di lavoro, frodi all’interno, ai danni o ad opera dell’organizzazione, danni ambientali, false comunicazioni sociali, negligenze mediche, illecite operazioni finanziarie, minacce alla salute, casi di corruzione o concussione e altri.

Il whistleblowing è un elemento chiave nella promozione della legalità e della trasparenza nelle organizzazioni italiane. La normativa vigente fornisce un quadro solido per la protezione dei whistleblower (segnalatori), incoraggiando la segnalazione di comportamenti illeciti e scoraggiando le ritorsioni. Tuttavia, è essenziale che le aziende comprendano e rispettino le disposizioni normative per garantire un ambiente lavorativo sano ed etico.

Se vuoi approfondire questo argomento, puoi visitare la sezione dedicata sul nostro sito https://www.aquilaenergie.it/whistleblowing/ 

Whistleblowing è un neologismo introdotto nella lingua italiana e di chiara derivazione inglese, che sta ad indicare la pratica di segnalare comportamenti illeciti all’interno di un’organizzazione. Costituisce un elemento cruciale per garantire la trasparenza e l’eticità nel contesto lavorativo ed in Italia il quadro normativo principale che ne disciplina gli aspetti legali è rappresentato dalla legge n. 179 del 2017, nota come Legge sulla Protezione dei Whistleblower. 

La Legge sulla Protezione dei Whistleblower

La Legge sulla Protezione dei Whistleblower è progettata per garantire una serie di protezioni ai segnalatori di illeciti. Queste includono l’anonimato del whistleblower, che impedisce all’azienda di divulgare la sua identità senza il suo consenso esplicito. Inoltre, la legge vieta qualsiasi forma di ritorsione contro il segnalatore, assicurando che non subisca conseguenze negative sul luogo di lavoro a causa della sua segnalazione.

La Legge sulla Protezione dei Whistleblower stabilisce una procedura formale per la presentazione delle segnalazioni. Le organizzazioni sono tenute ad implementare canali dedicati e riservati attraverso i quali i dipendenti possono segnalare in modo sicuro e confidenziale le irregolarità osservate. Il rispetto di questa procedura è cruciale per garantire l’efficacia del sistema di whistleblowing.

Il whistleblowing in Italia è supportato da una robusta base normativa che mira a garantire la tutela dei segnalatori e a promuovere un ambiente di lavoro etico e trasparente. La corretta applicazione della Legge sulla Protezione dei Whistleblower è essenziale per preservare l’integrità del sistema e contribuire alla costruzione di organizzazioni responsabili e legalmente conformi.

Il whistleblowing per Aquila Energie

Per noi di Aquila Energie, legalità e trasparenza sono pilastri fondanti della nostra visione di impresa, per questo ci siamo dotato di un Modello di Organizzazione e Gestione secondo quanto stabilito dagli art. 6 e 7 del d.lgs. n. 231/2001 (Modello 231) che include un Codice Etico e un Regolamento aziendale.

Per vigilare sull’applicazione, l’osservanza e l’efficacia del Modello 231 nel suo complesso, abbiamo  attivato un sistema di segnalazione “whistleblowing”, che permette ai nostri collaboratori di segnalare tempestivamente, garantendone l’anonimato, pericoli sul luogo di lavoro, frodi all’interno, ai danni o ad opera dell’organizzazione, danni ambientali, false comunicazioni sociali, negligenze mediche, illecite operazioni finanziarie, minacce alla salute, casi di corruzione o concussione e altri.

Il whistleblowing è un elemento chiave nella promozione della legalità e della trasparenza nelle organizzazioni italiane. La normativa vigente fornisce un quadro solido per la protezione dei whistleblower (segnalatori), incoraggiando la segnalazione di comportamenti illeciti e scoraggiando le ritorsioni. Tuttavia, è essenziale che le aziende comprendano e rispettino le disposizioni normative per garantire un ambiente lavorativo sano ed etico.

Se vuoi approfondire questo argomento, puoi visitare la sezione dedicata sul nostro sito https://www.aquilaenergie.it/whistleblowing/ 

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×