Da Pietrasanta a Lago Puccini: con la passione per i motori

Da Pietrasanta a Lago Puccini: con la passione per i motori

Lo sapete che il primo motore a scoppio è nato in Toscana? La sua storia è molto simile a quella dell’invenzione del telefono, con l’americano Graham Bell che sottrasse la paternità ad Antonio Meucci.

Il primo motore a scoppio di Eugenio Bersanti e Felice Matteucci

Il primo brevetto per il motore a scoppio fu, infatti, ottenuto da Eugen Langen e Nikolaus August Otto, nel 1867, ma la prima realizzazione avvenne nel 1853, a Firenze, a opera di Eugenio Barsanti e Felice Matteucci.

Il motore fu installato, su progetto dei due ingegneri dalla ex Ditta Benini, attuale Nuova Pignone, nell’officina della Stazione Ferroviaria Maria Antonia di Firenze per azionare un trapano a cesoia, alimentato da un carburante composto da una miscela di aria e gas illuminante, che si accendeva mediante una scintilla elettrica e aveva una potenza di 5 cavalli.

È stato necessario più di un secolo perché fosse riconosciuta ai due ingegneri italiani la paternità dell’invenzione, ma finalmente da qualche anno è stata resa loro giustizia e il prototipo del loro motore è stato apprezzato in molti musei internazionali.

A loro è stato, inoltre, dedicato un prestigioso concorso internazionale che premia le personalità più insigni nel mondo automobilistico, Premio Internazionale Barsanti e Matteucci. La rassegna si svolge ogni anno a Pietrasanta, in provincia di Lucca, paese natale di Eugenio Barsanti.

Giacomo Puccini: l’amore per i motori e la musica

Un grande estimatore di auto fu Giacomo Puccini che nel 1901 ne aveva già acquistato una con la quale era famoso sfrecciare per le vie della Versilia. Proprio a Pietrasanta, e precisamente a Torre del Lago Puccini, si trova la sua villa diventata ormai un museo, dove è possibile scoprire tante curiosità sulla vita del compositore, fra cui appunto la sua passione per i motori.

Torre del Lago Puccini e il lascito di un grande artista

Se state percorrendo la SS1 in direzione Pietrasanta, in via Aurelia 134 fermatevi al nostro nuovo distributore Aquila per fare il pieno: troverete un servizio accogliente e il nuovo carburante ecologico Evo diesel.

Ora proseguite il nostro viaggio verso Torre del Lago Puccini, a pochi minuti di distanza. In questa località, ogni anno, a luglio e ad agosto, si tiene il Festival Puccini durante il quale è possibile assistere alle rappresentazioni delle più importanti opere del musicista. Il primo spettacolo in programma è la Turadont.

 

Leggi anche: L’itinerario perfetto per scoprire i paesaggi mozzafiato di Lucca

Lo sapete che il primo motore a scoppio è nato in Toscana? La sua storia è molto simile a quella dell’invenzione del telefono, con l’americano Graham Bell che sottrasse la paternità ad Antonio Meucci.

Il primo motore a scoppio di Eugenio Bersanti e Felice Matteucci

Il primo brevetto per il motore a scoppio fu, infatti, ottenuto da Eugen Langen e Nikolaus August Otto, nel 1867, ma la prima realizzazione avvenne nel 1853, a Firenze, a opera di Eugenio Barsanti e Felice Matteucci.

Il motore fu installato, su progetto dei due ingegneri dalla ex Ditta Benini, attuale Nuova Pignone, nell’officina della Stazione Ferroviaria Maria Antonia di Firenze per azionare un trapano a cesoia, alimentato da un carburante composto da una miscela di aria e gas illuminante, che si accendeva mediante una scintilla elettrica e aveva una potenza di 5 cavalli.

È stato necessario più di un secolo perché fosse riconosciuta ai due ingegneri italiani la paternità dell’invenzione, ma finalmente da qualche anno è stata resa loro giustizia e il prototipo del loro motore è stato apprezzato in molti musei internazionali.

A loro è stato, inoltre, dedicato un prestigioso concorso internazionale che premia le personalità più insigni nel mondo automobilistico, Premio Internazionale Barsanti e Matteucci. La rassegna si svolge ogni anno a Pietrasanta, in provincia di Lucca, paese natale di Eugenio Barsanti.

Giacomo Puccini: l’amore per i motori e la musica

Un grande estimatore di auto fu Giacomo Puccini che nel 1901 ne aveva già acquistato una con la quale era famoso sfrecciare per le vie della Versilia. Proprio a Pietrasanta, e precisamente a Torre del Lago Puccini, si trova la sua villa diventata ormai un museo, dove è possibile scoprire tante curiosità sulla vita del compositore, fra cui appunto la sua passione per i motori.

Torre del Lago Puccini e il lascito di un grande artista

Se state percorrendo la SS1 in direzione Pietrasanta, in via Aurelia 134 fermatevi al nostro nuovo distributore Aquila per fare il pieno: troverete un servizio accogliente e il nuovo carburante ecologico Evo diesel.

Ora proseguite il nostro viaggio verso Torre del Lago Puccini, a pochi minuti di distanza. In questa località, ogni anno, a luglio e ad agosto, si tiene il Festival Puccini durante il quale è possibile assistere alle rappresentazioni delle più importanti opere del musicista. Il primo spettacolo in programma è la Turadont.

 

Leggi anche: L’itinerario perfetto per scoprire i paesaggi mozzafiato di Lucca

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×