CALL4IDEAS: come le aziende ed i clienti dialogano

CALL4IDEAS

Data anlytics, artificial intelligence, insight, algoritmi, l’elenco potrebbe essere davvero lungo tanti sono gli strumenti che la scienza ci mette a disposizione per analizzare i miliardi di dati che vengono raccolti grazie ai supporti tecnologici che tutti utilizziamo.

Sicuramente la tecnologia offre una buona base di partenza per cercare di capire il mercato per posizionare un prodotto o un marchio, ma siamo sicuri che possa essere l’unico termine di riferimento?

Sarà possibile per un’azienda a capire cosa si aspettano i suoi clienti analizzando esclusivamente dati forniti da algoritmi che hanno analizzato i comportamenti dei clienti rilevati nel web? E il famoso fattore umano?

Diventa quindi indispensabile, per avere una visione più aderente alla realtà soprattutto quando si devono prendere decisioni che determineranno politiche commerciali a lungo termine, integrare dati che esplicitino direttamente quello che gli interlocutori si aspettano.

Ed interlocutore diventa così la parola chiave.

Riconoscere al pubblico di riferimento il ruolo attivo che riveste nel processo di decision making, lo trasforma in un soggetto attivo nel dialogo con l’azienda.

I sondaggi, le ricerche di mercato sono una possibilità, un’altra è ingaggiare i clienti in un dibattito aperto.

Le call4ideas nascono come strumento costruire concretamente il dialogo clienti – azienda.

La forma studiata è quella “a chiamata” (Call): l’azienda deve prendere una decisione e per farlo chiede il contributo dei suoi clienti; si pubblica una domanda, per risolvere un problema, migliorare un servizio, trovare nuove opportunità, chi avrà l’idea migliore riceverà un riconoscimento, un premio che valorizza la persona e l’idea proposta.

Ad ingaggiare maggiormente il pubblico non è solo l’ambizione di poter ricevere un riconoscimento, ma la consapevolezza che l’idea proposta sarà utilizzata concretamente dall’azienda.

Aquila Energie ha compreso da tempo che i suoi clienti sono uno dei suoi beni più preziosi e che le loro opinioni sono fondamentali per crescere e consolidare il rapporto di fiducia.

È per questo che, in collaborazione con HumanValor, la società ha creato il primo sito di crowdgrowing al mondo, Aquila Energie ha deciso di lanciare la prima call4ideas dedicata al mondo dei distributori carburante.

Per saperne di più https://humanvalor.com/aquilaenergiecall

Data anlytics, artificial intelligence, insight, algoritmi, l’elenco potrebbe essere davvero lungo tanti sono gli strumenti che la scienza ci mette a disposizione per analizzare i miliardi di dati che vengono raccolti grazie ai supporti tecnologici che tutti utilizziamo.

Sicuramente la tecnologia offre una buona base di partenza per cercare di capire il mercato per posizionare un prodotto o un marchio, ma siamo sicuri che possa essere l’unico termine di riferimento?

Sarà possibile per un’azienda a capire cosa si aspettano i suoi clienti analizzando esclusivamente dati forniti da algoritmi che hanno analizzato i comportamenti dei clienti rilevati nel web? E il famoso fattore umano?

Diventa quindi indispensabile, per avere una visione più aderente alla realtà soprattutto quando si devono prendere decisioni che determineranno politiche commerciali a lungo termine, integrare dati che esplicitino direttamente quello che gli interlocutori si aspettano.

Ed interlocutore diventa così la parola chiave.

Riconoscere al pubblico di riferimento il ruolo attivo che riveste nel processo di decision making, lo trasforma in un soggetto attivo nel dialogo con l’azienda.

I sondaggi, le ricerche di mercato sono una possibilità, un’altra è ingaggiare i clienti in un dibattito aperto.

Le call4ideas nascono come strumento costruire concretamente il dialogo clienti – azienda.

La forma studiata è quella “a chiamata” (Call): l’azienda deve prendere una decisione e per farlo chiede il contributo dei suoi clienti; si pubblica una domanda, per risolvere un problema, migliorare un servizio, trovare nuove opportunità, chi avrà l’idea migliore riceverà un riconoscimento, un premio che valorizza la persona e l’idea proposta.

Ad ingaggiare maggiormente il pubblico non è solo l’ambizione di poter ricevere un riconoscimento, ma la consapevolezza che l’idea proposta sarà utilizzata concretamente dall’azienda.

Aquila Energie ha compreso da tempo che i suoi clienti sono uno dei suoi beni più preziosi e che le loro opinioni sono fondamentali per crescere e consolidare il rapporto di fiducia.

È per questo che, in collaborazione con HumanValor, la società ha creato il primo sito di crowdgrowing al mondo, Aquila Energie ha deciso di lanciare la prima call4ideas dedicata al mondo dei distributori carburante.

Per saperne di più https://humanvalor.com/aquilaenergiecall

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×