Benzina 100 ottani: cos’è e perché usarla

Aquila Super100 benzina 100 ottani

La benzina 100 ottani è un tipo di carburante premium che contiene un numero di ottani superiore a quello della verde comune. 

La scelta di questa diversa formulazione ha l’obiettivo di migliorare le performance del motore e ottimizzare i consumi.

Questo carburante, infatti, massimizza il potere antidetonante in motori ad alto rapporto di compressione e permette di ottenere il massimo dal processo di combustione, potenziando le prestazioni durante l’accensione e l’accelerazione.

Dal punto di vista della sostenibilità, l’impiego regolare della benzina a 100 ottani porta a una diminuzione dei costi di manutenzione e dei consumi. Inoltre, riduce le emissioni dannose, grazie alla sua formulazione che previene la formazione di depositi, specialmente su pompe e iniettori.

Ma ora soffermiamoci sul comprendere meglio di cosa parliamo quando si discute di ottani.

Benzina 100 ottani: cos’è

Per capire cos’è un ottano dobbiamo partire dalla composizione della benzina. Quest’ultima è costituita da idrocarburi, i quali hanno un diverso potere antidetonante.

L’n-eptano ha un bassissimo potere antidetonante, per cui, per convenzione, gli viene assegnato il numero 0 di ottano. L’iso-ottano, al contrario, è l’idrocarburo più resistente alla detonazione, perciò ad esso è assegnato il numero 100 di ottano e proprio da quest’ultimo idrocarburo l’ottano prende il nome. 

Il numero di ottano di una benzina è dato, quindi, dalla quantità di questi due idrocarburi presenti nelle varie tipologie di carburante.

Per fare un esempio, la benzina a 95 ottani è una miscela composta al 95% da iso-ottano e al 5% da n-eptano.

Questo valore numerico, noto come indice di ottano, indica la capacità del carburante di evitare la combustione spontanea durante il processo di accensione del motore, garantendo così un funzionamento efficiente e sicuro.

Possiamo, di conseguenza, definire il numero di ottano come il valore rappresentativo della qualità antidetonante della benzina. Ovvero, esso indica i valori di pressione della camera di combustione per i quali la benzina si accende senza che la candela generi la scintilla.

Fatta questa premessa, possiamo sintetizzare affermando che, a livello generale, più il numero di ottano è alto, più il blend è in grado di non detonare.

Se la combustione avviene troppo presto andiamo, infatti, incontro a una detonazione prematura, che può portare alla foratura dei pistoni danneggiando il motore. 

Poiché i carburanti non possono essere tutti uguali – basti pensare alle varie tipologie di giacimenti o alle diverse profondità di estrazione – è assai diffusa la pratica di innalzare il numero di ottano mediante l’aggiunta di additivi, per uniformare la loro qualità. Questa è una prassi frequente soprattutto nei veicoli d’epoca.

Fino al 2000 l’additivo più utilizzato è stato il piombo tetraetile, successivamente considerato troppo inquinante e sostituito in seguito da altri composti organici come alcoli, eteri e dimeri, tuttora utilizzati.

Affinché la benzina bruci correttamente e al momento giusto, le normative europee sulle emissioni hanno fissato a 95 il valore di ottani al di sotto del quale non è consentito scendere.

Sebbene le benzine con un indice di ottano a 95 offrano una combustione regolare per la maggior parte dei veicoli, l’uso della benzina a 100 ottani è particolarmente raccomandato per motori ad alte prestazioni, in quanto offre una combustione più stabile e riduce notevolmente il rischio di danni al motore causati da detonazioni premature. 

Anche per i possessori di moto e automobili d’epoca, progettate per funzionare con carburanti ad alto indice di ottano, l’uso della benzina a 100 ottani può contribuire significativamente a preservare l’integrità e le prestazioni del veicolo nel tempo. Essa, infatti, salvaguarda il corretto funzionamento delle valvole e riduce la formazione di depositi carboniosi nei cilindri, mantenendo il motore pulito ed efficiente.

Si elimina, così, la necessità di aggiungere additivi a ogni rifornimento di carburante e si semplifica la manutenzione, senza bisogno di ulteriori trattamenti chimici al motore.

Detto ciò, è importante sottolineare che la scelta di utilizzare una benzina a 100 ottani non è limitata agli appassionati esperti di motori, ma può essere considerata una decisione ragionevole per qualsiasi conducente desideri preservare la salute e le prestazioni del proprio veicolo nel lungo periodo. 

Pertanto, questo tipo di carburante può offrire vantaggi significativi in termini di durata ed efficienza del motore, oltre a garantire una maggiore tranquillità durante la guida.

Riconoscere la benzina a 100 ottani è piuttosto semplice grazie al chiaro indicatore numerico presente sulla pompa del distributore

Vantaggi e svantaggi

Negli ultimi anni si è parlato spesso di benzina a 100 ottani e dei tanti vantaggi ad essa associati:

  1. aumento delle prestazioni e della velocità;
  2. miglioramento della risposta del motore durante accelerazione e riprese;
  3. vantaggi nei consumi;
  4. detersione delle incrostazioni carboniose;
  5. riduzione delle emissioni.

Come anticipato, se ne consiglia l’uso per i modelli di auto e moto dotati di motori molto prestazionali con alti rapporti di compressione (oltre 10:1).

In poche parole, i motori possono regolare i parametri di combustione interna per sfruttare al meglio la potenza della benzina a 100 ottani, il che si traduce in un aumento delle prestazioni e della velocità, soprattutto per le auto di alta gamma. 

Come spiega un articolo pubblicato su Scientific American, i carburanti con numero di ottani pari a 100 sono effettivamente più efficienti, cioè sono in grado di assicurare prestazioni maggiori, tanto più sono in grado di sfruttare il maggior potere antidetonante.

Ed è questa la ragione per cui le auto di alta gamma vanno effettivamente più veloci utilizzando questo particolare carburante.

Il suo effetto dipende dal rapporto di compressione del motore. Se il rapporto è elevato o è turbocompresso, l’utilizzo di questo combustibile può portare a miglioramenti significativi nella risposta del motore durante l’accelerazione e nelle riprese, oltre a potenziali vantaggi nei consumi, con lo stile di guida giusto.

Altro punto a favore per la benzina 100 ottani è la sua capacità di detergere le incrostazioni carboniose dalle valvole e dalla camera di combustione, allungando notevolmente la vita del motore.

Non ultimo, la benzina a 100 ottani è una scelta ecologica. Essa permette al motore di sfruttare al massimo la sua potenza, limitando la formazione di depositi e riducendo, così, le emissioni nocive e inquinanti nell’ambiente.

Tuttavia, è importante considerare che l’utilizzo di questo tipo di carburante può, in alcuni casi, influenzare i consumi, soprattutto se il veicolo è dotato di motori turbo o ad alto rapporto di compressione.

In particolare, si possono riscontrare alcune variazioni nel funzionamento del motore, come un aumento del regime minimo o una diminuzione della velocità in fase di rilascio dell’acceleratore. Molto dipende, naturalmente, dallo stile di guida

In questi casi, potrebbe essere necessario intervenire regolando l’anticipo di accensione o la carburazione. 

Dove trovare la benzina 100 ottani?

In Italia, solo alcune aziende petrolifere offrono questa benzina, ma è molto ricercata da un gruppo selezionato di appassionati di motori desiderosi di massimizzare le prestazioni dei loro veicoli.

A questa nicchia ha pensato Aquila, scegliendo di dotare le proprie aree di servizio con una tipologia di benzina dal nome Super100.

Super100 è, infatti, la benzina Aquila con formulazione a 100 ottani, che consente di sfruttare al massimo il potere antidetonante nei motori ad alto rapporto di compressione, migliorando il processo di combustione e ottenendo prestazioni più elevate in fase di accensione e accelerazione.

Grazie alla sua formulazione, l’uso regolare di Super100 permette di ridurre i costi di manutenzione dell’auto, i consumi e il rilascio di emissioni inquinanti e nocive, evitando la formazione di depositi in particolar modo su pompe e iniettori.

Chi cerca una stazione di servizio con benzina 100 ottani può fare, dunque, affidamento su Aquila, che nei suoi punti di rifornimento offre una vasta gamma di carburanti, tra cui la benzina a 100 ottani.

I clienti possono rifornirsi di combustibili di alta qualità per soddisfare le esigenze dei loro motori, garantendo prestazioni ottimali attraverso soluzioni più sostenibili nel settore dei carburanti.

Quindi, dai più potenza al tuo motore, migliorando prestazioni e fluidità di guida.

Cerca

Categorie

Articoli in evidenza

HVO carburante: cos’è e cosa sapere

buoni carburante aquila

Buoni carburante Aquila: scopri come funziona questo servizio

AQUILA HOW TO

Bollo auto: quanto costa e come pagarlo

Passaggio di proprietà

Passaggio di proprietà 2018: per chi è obbligatorio, quando va fatto, come si calcola

Articoli correlati

Articoli in evidenza

×