Social: Facebook
Area riservata

Modello di organizzazione e gestione ai sensi del D.Lgs 231/2001

Il decreto legislativo n. 231, dell’8 giugno 2001, disciplina la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica (enti). Tale forma di responsabilità presenta forti analogie con quella penale poiché è autonoma rispetto alla persona fisica che ha commesso il reato (l’ente potrà essere dichiarato responsabile anche se la persona fisica che ha commesso il reato non è perseguibile ovvero non è stata individuata).

L’ente può essere esonerato dalla responsabilità se dimostra di aver adottato ed efficacemente attuato modelli di organizzazione e di gestione idonei a prevenire la commissione degli illeciti previsti dal decreto.
In tale contesto Aquila Energie Spa ha adottato un proprio Modello di Organizzazione e Gestione che descrive la metodologia adottata per il presidio dei rischi ex D.Lgs 231/2001, la composizione e il ruolo dell’Organismo di Vigilanza e il sistema disciplinare interno.

SCARICA IL PDF

Codice Etico

Il Codice Etico costituisce parte integrante del Modello di Organizzazione e Gestione e contiene le regole volte a garantire che i comportamenti dei soggetti destinatari siano sempre ispirati a criteri di correttezza, collaborazione, lealtà, trasparenza e reciproco rispetto, nonché ad evitare che vengano poste in essere condotte idonee ad integrare le fattispecie di reato e illeciti amministrativi inclusi nell’elenco del D.Lgs. 231/01.

SCARICA IL PDF

Organismo di Vigilanza

Affinché il sistema operativo in cui si sostanzia il Modello sia in grado di produrre gli effetti che gli sono propri, è necessario che il rispetto delle regole sia garantito dall’Organismo di Vigilanza (OdV).

Aquila Energie s.p.a., nonostante la disposizione di cui all’art. 6 comma 4-bis d.lgs. n. 231 del 2001, introdotta dalla l. 12 novembre 2011, n. 183, consenta di attribuire le funzioni di controllo al collegio sindacale, ha ritenuto di dover costituire un organismo ad hoc. Questo sia per non appesantire di funzioni così complesse e delicate un organo già gravato da compiti importanti come il collegio sindacale, ma soprattutto per garantire maggiore efficacia ai controlli.

L’OdV di Aquila Energie s.p.a. è stato concepito per soddisfare le esigenze di professionalità, onorabilità e l’indipendenza dell’organismo, nel rispetto di quelle che sono le indicazioni provenienti dalle associazioni di categoria (v. linee guida di Confindustria) e dalla giurisprudenza che si è sviluppata sull’argomento. Il Prof. Avv. Filippo Bellagamba è stato nominato Organismo di Vigilanza.