Social: Facebook
Area riservata
Sicurezza corsi di Guida Sportiva

Iscriversi a un corso per guida sicura può essere più di una buona idea; controllare l’auto nelle sbandate e nelle situazioni di maggiore difficoltà, può farti evitare incidenti e prevenirne tutte le peggiori conseguenze.

Il corso si rivolge a te che ami le auto e la guida su pista, ma è l’ideale se ti piace anche la montagna; infatti, il corso di guida sicura prevede anche delle prove sulla neve. Guidare bene un veicolo significa prestare attenzione in ogni istante, utilizzare delle tecniche particolari che necessitano di una scuola, la conoscenza del fondo stradale e degli pneumatici.

Se non sei interessato ma conosci qualcuno che potrebbe esserlo, sappi che il corso di guida sicura lo puoi anche regalare, facendo un gesto senza dubbio apprezzato da tutti gli amanti delle automobili.

Vediamo insieme quali sono i corsi migliori sul territorio nazionale e come fare per accedervi.

Il Centro internazionale di guida sicura

Si tratta probabilmente di uno dei centri più strutturati in Italia, che oltre a prevedere il corso per guida sicura, propone anche altre tipologie di corso, fra i quali il corso di guida sportiva.

Questo centro mette a tua disposizione uomini e mezzi; puoi contare sull’insegnamento di piloti professionisti e condurre vetture preparate per la pista. Il corso di guida sicura prevede prove sull’asciutto e sul bagnato, che verranno effettuate presso l’autodromo Riccardo Paletti, situato a Varano dei Melegari, una località in provincia di Parma.

Il Centro internazionale di guida sicura è certificato ISO 9001:2008 e prevede di svolgere questo corso nelle seguenti date dell’anno 2019, fra le quali hai libertà di scelta: 

  • giovedì 4 aprile
  • venerdì 17 maggio
  • lunedì 8 luglio
  • sabato 20 luglio

Le lezioni previste sono le seguenti:

impostazione della corretta postura di guida;

guida con il miniskid car: si tratta di un dispositivo che solleva il retrotreno del veicolo e provoca il sovrasterzo. Il compito dell’allievo è apprendere le tecniche di controllo dell’auto nei casi in cui avviene la perdita di aderenza del posteriore;

frenata di emergenza: si impone la frenata sul fondo bagnato, prevedendo anche di dover evitare un ostacolo improvviso. In questo caso l’allievo dovrà controllare il veicolo in questa particolare condizione;

guida su pista: si tratta di una serie di giri con una vettura apposita in compagnia di un pilota, in qualità di istruttore, il quale prepara l’allievo all’uso corretto del mezzo, a impostare bene le curve e a modulare nel modo migliore freno e acceleratore in funzione della potenza del veicolo;

GT track: consiste in una prova su pista bagnata per sensibilizzare l’allievo alle nuove tecnologie come l’ABS, l’EBD e l’ASR;

guida su pista con telemetria: anche in questo caso l’allievo deve eseguire dei giri di pista con l’ausilio di un pilota; viene rilevata la telemetria, cioè i tempi sul giro e tutti i dati relativi all’accelerazione e la decelerazione, con il fine di migliorare costantemente le prestazioni.

Il costo del corso è pari a 775 euro IVA esclusa. Se desideri avere maggiori informazioni o hai deciso di partecipare ti basterà andare su sito Guida Sicura [ http://www.guidasicura.it/contatti/]

Condividi: