Social: Facebook
Area riservata
News

… e può aiutarti a trovare l’anima gemella? È la domanda che si pone Scotty Reiss, giornalista, creatrice di gioielli e mamma, nel suo blog A Girls Guide to Cars, un irresistibile resoconto familiare fatto soprattutto di viaggi in auto sportive con la sua famiglia.

Il suo amore per le auto è iniziato da piccola, quando suo padre ha insistito affinché imparasse a cambiare l’olio alla sua MG Midget, ma con il tempo è diventata una vera passione per tutto l’universo dei motori, e anche un sorprendente studio empirico su come le auto cambiano e modificano la nostre interazioni sociali.

Ed è il caso di questo divertente articolo, “Can a sexy car put your love life in the fast lane?, pubblicato a marzo del 2017 in cui Scotty si chiede appunto: un’auto sexy ci può aiutare a trovare il partner perfetto?

Comunicazione per i petrolhead: molte delle auto citate da Scotty sono distribuite solo negli United States, ma potrebbe essere un buon modo per sognare ad occhi aperti.

Dal Blog di Scotty Reiss: “Can a sexy car put your love life in the fast lane?”

«Questa, giuro, non me la sono inventata: mentre facevo il pieno alla Mustang 5.0 a 6 marce che stavo provando, un tizio mi si avvicina per chiedermi informazioni sulla macchina. […]
Eh sì, una bella macchina può essere la carta vincente al gioco dell’amore… se lo stai cercando. Anche se l’episodio non si è concluso con un appuntamento galante (io sono felicemente sposata), di certo ha dato vita a una piacevole conversazione. E come si sa, non di rado “l’amore vien parlando”.»

Sì, può farlo e no, non è segno di superficialità

«Non credere che gli uomini non si chiedano quali sono i modelli con il maggior potere di attrazione sulle donne o che il loro sguardo non si soffermi sulla tua bella macchina quanto sui tuoi, ehm, occhi. Le auto che fanno colpo attirano l’attenzione e aiutano a rompere il ghiaccio. Ma naturalmente tu vuoi attirare l’attenzione giusta (genuina), per trasmettere il messaggio giusto (ho cervello) con il giusto modello di macchina (un’auto all’altezza di ogni occasione).»

Quale macchina attirerà l’attenzione giusta?

«Naturalmente non passerai inosservata in un gioiellino come una Lamborghini o un’Alfa Romeo 4C. Ma se non vuoi suscitare l’interesse di un uomo che spasima più per la tua macchina che per te, meglio approfondire la riflessione: che cosa deve avere esattamente una macchina per avviare la conversazione che desideri? Quali aspetti devi valutare prima di andare dal concessionario? E poi, esistono auto per tutte le tasche che vantano le virtù che cerchi? La varietà dei modelli in commercio e la disponibilità di optional eccezionali nelle più diverse fasce di prezzo danno numerose risposte a queste domande, tutte valide ma ugualmente complicate. Vediamo allora quali fattori devi tenere in considerazione.»

Che tipo di donna sei?

«Come definiresti il tuo modo di vivere? Avventuroso? Lussuoso? Sostenibile? Con prole al seguito? Sappiamo bene che guidare un minivan è come dire “la mia vita ruota attorno ai miei figli”. Ma cosa comunicano altre vetture? Una Jeep Wrangler dice: “Sto andando a scalare una montagna, ma arrivo a metà strada dalla cima in macchina”. Una Subaru, invece, lascia intuire “vado piano ma andrò lontano”. Devi decidere quale immagine di te vuoi dare agli altri.»

Che tipo di idillio stai cercando?

«Weekend romantici in totale isolamento sotto cieli stellati? Un pick-up come l’imponente Toyota Tundra può essere un ottimo spunto di conversazione. Tanto per cominciare, una donna al volante di un fuoristrada viene considerata ancora una rarità, per quanto assurdo possa sembrare. Ma con quattro ruote motrici e notevole capacità di traino, un pick-up può portarti sul sentiero dell’avventura offrendoti spazio in abbondanza per trasportare anche tenda e attrezzatura varia.»

Se sei tipo da hotel a 5 stelle, prova a fare un pensierino sulla Jaguar XF o la Genesis G80. Queste berline di lusso e i rispettivi equipaggiamenti hanno suscitato grande curiosità. E possiamo dirlo per esperienza diretta: passa un po’ di tempo nell’abitacolo e ti troverai a tesserne le lodi; offrono di tutto e di più, tranne un maggiordomo a bordo, ma praticamente è come se avessero anche quello!»

Auto sportive: la tua macchina è un buon rompighiaccio?

«[…] Durante un giro di prova – anzi, “test drive“, pardon! – della Cadillac ATS-V, una sportiva briosa (460 CV di potenza, cambio manuale a 6 marce) e piuttosto pratica (quattro porte), non uno ma ben 3 animi coraggiosi si sono avvicinati per chiedermi della macchina. Mentre scendevo dall’auto, uno mi ha perfino detto con un sorriso: “Ero sicuro che c’era una donna come lei al volante di questa macchina…” Non so cosa volesse dire esattamente con quelle parole: stavo parcheggiando per andare a prendere un caffè dopo aver accompagnato le ragazze a scuola e sono certa che non ero né in minigonna, né truccata.»

Studia bene i punti di forza della tua macchina

«Una volta intavolata la conversazione, dimostra che sei una che sa il fatto suo. Impara a conoscere le caratteristiche della tua macchina, a usare tutta la tecnologia disponibile, dalle funzioni di sicurezza ai sistemi di intrattenimento, fino agli extra che ne massimizzano le prestazioni. La capacità di dire senza esitazioni che sì, la tua ha il vantaggio di essere una 4 cilindri turbo e di spiegare perché (il turbo, o turbocompressore, è uno dei metodi più efficaci per aumentare la potenza e ridurre i consumi dei motori più piccoli) ti garantisce una bella iniezione di fiducia. E ti permetterà di scoprire se anche lui è, come sembra, uno che se ne intende.»

La tua macchina può anche portare a un ritorno di fiamma

«Sono sicura che qui non serve scervellarsi tanto: una babysitter, la Chrysler Pacifica, un cinema all’aperto e sedili reclinabili. Serata romantica garantita!
Per l’abitacolo vale la pena prendere in considerazione anche la Cadillac CT6: sedili anteriori e posteriori ventilati, riscaldati e con funzione massaggio integrata. O ancora la Mazda MX5, confortevole due posti con spazio a sufficienza per una piccola valigia nel bagagliaio. Con una macchina così, nessun rischio di farti mettere i bastoni tra le ruote da un terzo incomodo.»

E se la scintilla non scocca, la tua macchina ti offre una sicura via di fuga

«Se c’è una cosa che la tua macchina deve garantirti è proteggerti dalle avance indesiderate. Quando la conversazione prende una piega poco gradevole, ma anche quando la fiamma si spegne o è semplicemente ora di voltare pagina, la tua macchina sarà sempre lì, fedele al tuo fianco. Pronta ad aiutarti nella ricerca della tua prossima avventura.»

Condividi: